11 Gennaio 2022 |

Dieta della mela rossa, fresca e disintossicante

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La dieta della mela rossa, fresca e disintossicante permette di depurarci, buttare giù qualche chilo di troppo e rigenerare la pelle. Vediamo come mangiare e usare questo frutto da sempre simbolo di bellezza e salute. D’altra parte non è sempre vero che “una mela al giorno toglie il dietologo di torno, specie se rossa?”.

La mela è un super alimento

Le mele, e in particolare quelle rosse, sono alimenti dietetici “perfetti” o anche detti super-alimenti, perchè sono ricchi di vitamine, sono ipocalorici, attutiscono il senso di fame e sono gustosissime. Mangiarne diverse al giorno, specie prima dei pasti fondamentali, permette di assorbire i grassi in modo corretto e depurare l’organismo dalle tossine.

Dieta della mela rossa, funziona?

Le mele rosse sono comunemente prescritte nelle diete ipocaloriche a causa dell’alto contenuto di fibre, minerali e vitamine. Ogni mela deve essere consumata 10-15 minuti prima del pasto per essere efficace. Diversi studi condotti nell’ultimo decennio hanno dimostrato che un consumo giornaliero di mele può contribuire a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, le mele rosse riducono significativamente l’infiammazione delle pareti delle arterie.

I benefici della mela rossa

Le mele rosse depurano il fegato, causa anche del senso di stanchezza e spossatezza, e alzano il livello di zucchero nel sangue, facendoci dimenticare dei raptus della fame che ci fanno così male. Quando abbiamo un attacco di fame, infatti, diventiamo capaci di mangiare qualsiasi cosa: tarallini, biscottini, snack dolci e salati. Le mele, invece, se già pronte, affettate e tenute a portata di mano, tolgono il senso di fame disperato.

Associare la mela rossa all’acqua

E’ consigliabile bere acqua, associandola al consumo di 2-5 mele rosse al giorno per smaltire velocemente la ritenzione idrica. Ovviamente non basterà mangiare mele rosse, ma dobbiamo fare un’alimentazione ipocalorica e associare attività fisica come camminare almeno 30 minuti al giorno a passo veloce.

Come consumare le mele rosse

Le mele non si mangiano solo nel classico modo in cui conosciamo, ovvero pelate e affettate; esse possono essere consumate nei frullati con altri frutti ipocalorici come l’ananas oppure in una ricetta antifame:

  1. Sbucciate e affettate una mela rossa in modo sottilissimo
  2. Spremetevi il succo di mezzo limone mettendo a macerare in una coppetta con 2-3 cucchiaini di zucchero di canna
  3. Provate a mangiare questo toccasana a colazione o come spuntino: vedrete per quanto tempo non avrete più appetito.

Mangiare la buccia della mela aiuta a combattere il sovrappeso a causa del contenuto di acido ursolico.

Una mela cotta al forno può sostituire un dolce calorico: aggiungete un po’ di miele e 2-3 noci e avrete un dolce perfetto e gustoso.

 

La dieta della mela rossa

La dieta della mela è sicuramente una dieta lampo, molto efficace ma anche impegnativa. Promette di farvi perdere addirittura fino a 6 chili in soli 5 giorni. Ovviamente l’alimento principale di questo regime dietetico sono le mele. Questi frutti hanno diverse proprietà benefiche: aiutano a dimagrire, combattono il cancro, possono prevenire il diabete di tipo 2, aumentano le difese immunitarie e prevengono la formazione della cataratta. Quindi questo tipo di alimentazione, non solo vi farà dimagrire, ma migliorerà anche la vostra salute.

Cos’è la dieta della mela e come funziona

Questa dieta dura solo 5 giorni e prevede di mangiare esclusivamente mele il primo giorno. Il secondo giorno, invece, dovete mangiare mele a colazione e cena, mentre a pranzo avete mele e verdure. Dal terzo al quinto giorno troverete frutta, succhi di frutta fresca, frullati vegetali, proteine e latticini con le mele, ad ogni pasto principale. Le mele sono un frutto relativamente poco calorico, infatti a seconda della loro grandezza, contengono circa 80/100 calorie al pezzo. Sono un efficace lassativo e hanno dei nutrienti benefici per il sistema nervoso. Le fibre della mela si legano alle molecole di grasso, impedendone l’assorbimento. Questo grasso viene poi espulso dal nostro organismo. Inoltre le mele riescono a dare un senso di sazietà più prolungato rispetto ad altri cibi. In generale mangiare una mela prima di un pranzo, vi fa sentire meno affamati, impedendovi di esagerare col cibo.

 

La dieta della mela rossa

  • Il primo giorno è così suddiviso: colazione con 2 mele, pranzo con 1 mela, cena con 3 mele. In totale si parla di circa 1,5 chili di mele. E’ necessario anche bere molta acqua per mantenere idratati i tessuti.
  • Il secondo giorno: colazione con 1 mela e un bicchiere di latte scremato o latte di soia, per pranzo una insalata di mele verdi con due carote e mezza barbabietola, condire con menta, senape di dijon, olio di oliva, sale e pepe. A cena 2 mele. Continuare a bere molta acqua tutto il giorno per avere un effetto detox.
  • Il terzo giorno: colazione con 1 mela, una fetta di pane multigrain, uova strapazzate. Pranzo insalata con mele, cetrioli, pomodori, cipolle, foglie di menta, sale e pepe. Snack serale: un vasetto di yogurt a basso contenuto di grassi e per cena: potete scegliere tra 1 mela e tacchino, carote e insalata di broccoli, oppure 1 mela e una zuppa di lenticchie.
  • Il quarto giorno: colazione un frullato di mele e uno smoothie di cavolo, pranzo a scelta tra una mela e verdure grigliate, oppure una mela e una zuppa di verdure. Snack dopo pranzo con una fetta di anguria o una arancia. Snack serale: un té verde. Per cena a scelta tra una mela e insalata di lattuga oppure una mela e uno smoothie di sedano e barbabietola.
  • Il quinto giorno: colazione una mela e un uovo bollito. Pranzo, una mela più verdure grigliate oppure una mela e una zuppa vegetale. Dopo pranzo, due mandorle o una pesca. Snack della sera con un tè verde o un biscotto digestivo. Cena con una mela e orata al forno con asparagi.

N.B.Per i primi due giorni, visto che le calorie che ingerirete saranno davvero poche, meglio evitare l’attività fisica. Dal terzo giorno in poi, potete allenarvi normalmente.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Alimenti brucia grassi, scopri la bevanda anticellulite fai da te

Cibi da non mangiare la sera: gli alimenti da evitare