Orticaria: sintomi, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ne avrete sicuramente sentito parlare in varie occasioni, ma a meno che non ne abbiate già sofferto, probabilmente non avete idea di quali siano i fastidi più comuni o da cosa vengano causati. In breve l’orticaria è un’infiammazione della pelle che provoca prurito, arrossamento e piccoli gonfiori, di cui ne soffre almeno il 20% della popolazione. Nella maggior parte dei casi comprare improvvisamente e nel giro di poche ore svanisce ma potrebbe anche durare oltre un mese nel caso in cui si tratti di un’infiammazione cronica. In alcuni soggetti, inoltre, non scompare mai del tutto e tende a ripresentarsi con frequenza anche per lunghi periodi di tempo.

Cause dell’orticaria

E’ a tutti gli effetti una reazione allergica della pelle quindi può essere causata da differenti fattori che in condizioni normali sarebbero inoffensivi:

  • Farmaci, soprattutto antibiotici
  • Alimenti istaminici come fragole, crostacei, frutti di mare, latticini e cioccolato
  • Morsi o punture di insetto

Sintomi

Oltre Alla comparsa di macchie, sfoghi e prurito in alcuni casi possono anche presentarsi altri fastidi come febbre, diarrea o tachicardia, ovviamente tutto dipende dalla causa e dal paziente, ma nella maggior parte dei casi non c’è nulla da temere perché i sintomi tendono a sparire nel giro di poche ore o pochi giorni, tranne nei casi cronici.

Rimedi per combattere e prevenire l’orticaria

In questi casi sarebbe più opportuno parlare di prevenzione, quindi se avete già avuto delle reazioni allergiche sarebbe meglio evitare cibi, farmaci o eventuali condizioni che possono scatenarla improvvisamente.

E’ possibile assumere dei farmaci per tenere sotto controllo sintomi come il prurito, e di solito il medico in questi casi prescrive immediatamente un antistaminico, ma la terapia vera e propria deve essere individuata a partire dalle cause, specialmente nei casi cronici che tendono a dilungarsi e a presentarsi frequentemente. Nei casi più gravi sarà il medico a prescrivervi eventualmente una terapia a base di cortisone.

Rimedi naturali contro l’orticaria

Cominciamo dal prurito, uno dei sintomi più fastidiosi dell’orticaria, che si potrebbe tenere sotto controllo con l’aloe vera, non soltanto placa l’infiammazione ma attenua anche il senso di prurito donando una sensazione di freschezza e benessere.

Per alleviare la sintomatologia tipica dell’orticaria si potrebbe ricorrere all’aiuto di oli essenziali di camomilla, lavanda o sandalo da applicare direttamente sulla pelle. Inoltre potrebbe essere utile ricorrere a quegli ingredienti, che possiamo utilizzare in cucina che rappresentano degli antistaminici naturali come la radice di liquirizia, lo zenzero e la curcumina.

Considerato inoltre che l’orticaria può presentarsi come somatizzazione dello stress, allora bisognerebbe prendere in considerazione l’idea di trovare qualcosa, un hobby o uno sport, che ci rilassi: in molti consigliano lo yoga.

Potrebbe interessarti anche