Artrosi e artrite, quali sono le differenze?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ne avrete sicuramente sentito parlare e magari conoscete qualcuno che ne soffre, ma non tutti sanno quali sono le differenze tra artrosi e artrite, due patologie che colpiscono le articolazioni e che spesso vengono confuse tra loro. Ecco tutto quello che dovete sapere per non confonderle!

Artrite e artrosi sono la stessa cosa? Quasi tutti tendiamo a confondere le due cose, creando tantissima confusione, anche se in entrambi i casi parliamo di malattie reumatiche delle articolazioni che si caratterizzano per lo stato doloroso, la rigidità e per una limitazione nei movimenti. In ogni caso sono due patologie diverse per natura e in relazione all’età in cui insorgono. Dunque cerchiamo di capire le differenze tra artrosi e artrite.

Artrite e artrosi: come riconoscerle

L’artrite colpisce in genere soggetti fra i 30 e i 60 anni. È una malattia autoimmune, un’infiammazione cronica che colpisce le articolazioni, che tendono a deformarsi nel tempo, ma che può coinvolgere anche altri organi del corpo. I segni distintivi di un’infiammazione da artrite sono calore, rossore e dolore nelle zone colpite. Di solito, comunque, l’artrite colpisce le piccole articolazioni, quindi mani e piedi, a prescindere dal movimento, per cui lo stato doloroso si avverte anche la notte. A lungo andare comporta perdita della mobilità delle articolazioni.

L’artrosi invece colpisce una fascia d’età diversa, quella tra i 60 e gli 80 anni, ed è una malattia cronico-degenerativa legata all’usura e all’invecchiamento delle articolazioni provocata da un assottigliamento della cartilagine articolare che non ammortizza più l’attrito tra le ossa. Inoltre è dovuta anche a un’infiammazione dei tendini e dei legamenti delle articolazioni. Le parti più colpite sono mani, ginocchia, piedi e colonna vertebrale, che tendono ad irrigidirsi e a limitare la mobilità. In ogni caso l’artrosi e l’artrite del ginocchio sono molto comuni. L’artrosi però ha cause diverse e può anche essere favorita da fattori come sovrappeso e obesità, fratture e lesioni articolari ma anche malattie circolatorie. Anche alcuni sport a lungo termine possono provocare l’artrosi, soprattutto quelli che sollecitano molto le ginocchia.

Artrite e artrosi: cure naturali

Non esistono vere e proprie cure, né per l’artrite né per l’artrosi, ma sicuramente ci sono rimedi naturali e buone abitudini che possono ritardarne la comparsa o alleviare i sintomi. Per entrambi questi disturbi lo sport, se praticato con costanza ma senza carichi troppo alti, può ritardarne la comparsa e favorire la mobilità; in relazione all’età, ovviamente, bisognerà scegliere attività diverse. Lo yoga e il pilates, per esempio, possono essere adatti anche alle persone anziane.
Anche l’alimentazione ha un ruolo importante, per esempio frutta, verdura e tutti gli alimenti ricchi di Omega 3, possono aiutare a placare l’infiammazione delle articolazioni. Contro l’artrite reumatoide e i dolori dell’artrosi i bagni di sale di Epsom sono l’ideale perché contengono un antidolorifico naturale. Inoltre non dimentichiamoci del tarassaco, un’erba dalle comprovate proprietà antinfiammatorie che può essere assunta tramite tisana.

LEGGI ANCHE:

Artrite e osteoartrite, i rimedi naturali

Potrebbe interessarti anche