18 Febbraio 2022 |

Come stimolare il parto? Consigli utili per indurre il travaglio

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Stimolare il parto naturalmente si può fare? E’ una delle domande più frequenti. Ma quali sono i metodi più efficaci che non comportano rischi? Scopriamolo insieme. E’ comunque consigliabile consultare il proprio medico per capire quando sia più giusto stimolare il parto.

Come stimolare il parto

Come avviare il travaglio in modo naturale? Tenendosi sempre in movimento, possibilmente ogni giorno, durante tutta la gravidanza e non solo nella fase di preparazione al parto. Fare l’amore, invece, può davvero stimolare le contrazioni.

Cibi piccanti stimolano il parto?

Discordanti invece le opinioni che riguardano i tipi di cibo da preferire per indurre il parto, tra cui cibi piccanti e olio di ricino. Non ci sono tuttavia evidenze scientifiche che appoggiano queste credenze; il consiglio è invece di prestare attenzione, soprattutto a quest’ultimo, dati gli effetti lassativi.

Quando si fa la stimolazione del parto?

L’attività sessuale al termine della gravidanza per la sua ricaduta ormonale è consigliata e non presenta rischi. Dal punto di vista medico, invece, il primo tentativo di una induzione vera e propria che si può fare per avviare il travaglio è lo scollamento delle membrane

Quando è bene non stimolare il parto

La stimolazione del parto non è sempre consigliata o, soprattutto, fattibile. Vi sono casi in cui è preferibile evitare di avviarla. Soprattutto in condizioni fisiologiche non favorevoli e che potrebbero mettere a rischio la salute della futura mamma e del bambino che sta per nascere.

Metodi naturali per stimolare il parto

  1.  Camminare, nuotare, fare attività fisica leggera, preferire le scale all’ascensore
    (N.B: non sto bisogna strafare e metterti in gara per la maratona o di ribaltare la casa, ma semplicemente di incentivare un pochino la normale attività fisica che già avreste dovuto fare in gravidanza).
  2. Una bella passeggiata ogni giorno migliora il benessere fisico, la respirazione
  3. Tisane a base di foglie di lampone: sembra agisca sulla muscolatura uterina rafforzandola e aiutando a stimolare le contrazioni, ho qualche riscontro da parte di mamme che assicurano abbia funzionato.
  4.  Rapporto sessuale. L’intimità, gli abbracci, il romanticismo e le tenerezze stimolano la secrezione di ossitocina e migliorano la qualità di vita e la durata della coppia, quindi sono assolutamente da intensificare e non solo per stimolare il parto alla fine della gravidanza. Il rapporto sessuale aiuta inoltre a mantenere trofici ed elastici i muscoli vaginali, agevolando il parto, durante l’orgasmo vengono stimolate le contrazioni dell’utero e a termine di gravidanza possono essere un fattore scatenante del travaglio, il liquido seminale contiene una piccola quantità di prostaglandine e, anche se sembra non essere dimostrato scientificamente, potrebbe stimolare l’arrivo del travaglio.
  5. Impacchi caldi o bagni rilassanti. Un bagno caldo o un impacco con acqua ben calda, non solo rilassa i muscoli dell’utero e dona una sensazione di relax complessivo, ma stimola anche la produzione di ossitocina e l’avvio del travaglio.
  6. Meditazione. Nelle ultime settimane, tutte le attività che hai imparato a usare durante la gravidanza per il rilassamento, vanno assolutamente incentivate.
    Quindi via libera a meditazione per stimolare il parto, ascolto della musica rilassante, pratiche di respirazione.