Come organizzare un matrimonio senza wedding planner

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Organizzare un matrimonio da soli e senza un wedding planner non è impossibile! Con i giusti accorgimenti sarà possibile realizzare un perfetto ricevimento e celebrazione degno di nota. Ecco tutto quello che c’è da fare n vista del lieto evento!

1. Organizzare in anticipo

Si dice che chi comincia è a metà dell’opera. Quindi inizia a organizzare il tuo matrimonio un anno oppure un anno e mezzo prima, così avrai il tempo necessario per selezionare tutti i fornitori senza troppi stress. In questi casi è opportuno prendersi il proprio tempo dal momento che non essendo “del mestiere” dovrai ponderare bene la scelta di ogni singolo fornitore valutandone sia la qualità dei servizi offerti che il prezzo degli stessi. Inoltre si sa che l’organizzazione è un passaggio iniziale abbastanza stressante, quindi il tempo sarà il tuo alleato migliore.

Leggi anche: Quanti soldi regalare a un matrimonio? Consigli

2. Focalizzati su cosa vuoi

Segnati, per ogni aspetto del matrimonio, cosa ti piacerebbe davvero avere; ad esempio potresti pensare per quanto riguarda il fotografo: ”Voglio il servizio reportage e non quello tradizionale”, per quanto riguarda i fiori: ”Li voglio tutti bianchi”. Questo step è essenziale per poi decidere meglio su cosa

3. Matrimonio: lista priorità

Le liste possono aiutare a tenere sotto controllo la situazione. Focalizzati su ciò che vuoi e successivamente elabora una serie di priorità. Così facendo potrai eventualmente avere chiari i tuoi obiettivi. Ma ricorda niente è statico: tutto può cambiare, persino i tuoi desideri!

4. Occhio al budget

In queste occasioni è facile perdere di vista il proprio budget. Per questo motivo è importante tenere d’occhio anche in questo caso le priorità. Dunque si deve preferire quello che assolutamente non deve mancare e quello invece a cui puoi tranquillamente rinunciare o trovare un’alternativa.

5. Lascia che qualcuno ti dia una mano

Delega a qualche tua amica o parente, possibilmente meno coinvolta emotivamente, le ultime cose da fare per il giorno del matrimonio. Tu sarai fin troppo emozionata per ricordare tutti i dettagli dell’ultimo momento, per questo un occhio meno coinvolto, potrà tornarti davvero utile! La tua famiglia o i tuoi amici possono aiutarti, devi solo lasciarti aiutare!

6. Dai il giusto peso al tuo matrimonio

Ovviamente il giorno del matrimonio per te è importante, lo è per tutte, ma non lasciare che tutto questo ti renda estremamente nervosa. Però dai il giusto peso a questa giornata importante. In questo modo tutto sarà molto più semplice e sarà più facile e immediata l’organizzazione.

Leggi anche: Come organizzare un matrimonio con un piccolo budget

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Negli ultimi anni, il termine “thrifting” è entrato nel lessico comune, soprattutto tra i giovani e gli appassionati di moda. Ma cosa significa esattamente thrifting e perché sta diventando una tendenza così popolare? Il thrifting, in parole semplici, è l’arte di trovare capi d’abbigliamento, accessori e altri articoli di seconda mano, spesso a prezzi molto […]

Tra le tendenze più diffuse nel 2024 c’è anche lo stile boho-chic, che con i suoi abiti vaporosi ed eterei, ispirati agli anni ’70, e l’uso di materiali naturali tornerà a dominare le passerelle, dopo essere comparso sulla scena intorno ai primi anni 2000, indossato da modelle come Kate Moss, Sienna Miller e le gemelle […]

Il decluttering, termine inglese che si può tradurre come “fare ordine“, è una pratica sempre più diffusa che mira a eliminare il superfluo per fare spazio al necessario. In un’epoca in cui siamo continuamente bombardati da oggetti, informazioni e stimoli visivi, la necessità di semplificare la nostra vita diventa sempre più pressante. Ecco perché è […]

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]