Cristina D’Avena, biografia, carriera, età, compagno, vita privata

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Cristina D’Avena

Cristina D’Avena nasce a Bologna il 6 luglio del 1964, quindi ha 58 anni. Esordisce da bambina: quando ha 3 anni e mezzo, canta Il Valzer del Moscerino allo Zecchino D’Oro, nel 1968. Partecipa di nuovo tre anni dopo e, dopo queste esperienze, rimane nel Piccolo Coro dell’Antoniano, fino al 1976. Continua a frequentarlo anche per i cinque anni successivi, accompagnando la sorella Clarissa (che ha 10 anni meno di lei).

Nel 1981 Cristina incide la sua prima sigla per un cartone animato, Bambino Pinocchio, per la serie animata giapponese Pinocchio di Canale 5. Pubblica diversi singoli e album che, complessivamente, vendono oltre 7 milioni di copie (al 2018), in particolare grazie alle serie Fivelandia, raccolte di sigle, e con Cristina D’Avena con i tuoi amici in tv. Fra le sigle più famose, si ricordano la Canzone dei Puffi del 1982 e Kiss Me Licia nel 1985.

Dal 1983 e fino al 2000 Cristina partecipa ripetutamente a Bim Bum Bam come guest star. Inizia dal settembre del 1996 la carriera come attrice, interpretando Licia nella serie per ragazzi Love Me Licia, basata sulla protagonista e sui personaggi dell’anime Kiss Me Licia. Seguono le fiction Licia Dolce Licia, nella primavera del 1987, Teneramente Licia, nell’autunno del 1987, e Balliamo e cantiamo con Licia, nella primavera del 1988.

Poco dopo arriva anche Arriva Cristina, seguita da Cristina (1989), Cri Cri (1990-1991) e Cristina, l’Europa Siamo Noi (1991). Per ognuna di questi telefilm, Five Record pubblica i dischi con la sigla e i brani. Nel frattempo, continua a registrare diverse sigle. Dalla fine degli anni Ottanta Cristina D’Avena inizia a esibirsi dal vivo, dando il via a una ininterrotta serie di live.

Parte sempre in questo periodo la sua esperienza come conduttrice televisiva e radiofonica. Presenta, tra gli altri, lo Speciale di Capodanno 1989 di Canale 4, L’allegria fa 90 e quello del 1990, Evviva l’Allegria, con Gerry Scotti.

Anni Novanta e Duemila

Cristina D’Avena conduce diversi programmi: dal 1992 Cantiamo con Cristina, poi partecipa a Buona Domenica. È nella quinta edizione di La Sai L’Ultima, su Canale 5, quindi conduce, con Pietro Ubaldi, Game Boat. Lavora sia nelle reti Mediaset, che alla Rai: per tre anni e co-conduttrice dello Zecchino D’Oro, poi dall’autunno del 1998 è a Serenate. Nel 1999 e nel 2000 la troviamo al Concerto di Primavera e a Buon Natale a Tutto il Mondo.

Appare anche nel 1998 in un cameo del film Cucciolo di Neri Parenti. Nel 2002 Cristina D’Avena festeggia 20 anni di carriera, con la pubblicazione del doppio album Greatest Hits: nel giorno dell’uscita, la rete televisiva satellitare Video Italia le dedica, in prima serata e in diretta contemporanea su Radio Italia, una puntata di oltre due ore della sua trasmissione Serata con…

Cristina D'Avena

Cristina D’Avena

LEGGI ANCHE: Cristina D’Avena, 40 anni di carriera con un nuovo album.

Il 14 aprile 2007, al Roxy Bar di Bologna, Cristina celebra 25 anni di carriera con un concerto-evento accompagnata dai Gem Boy, band con la quale inaugura una collaborazione duratura e mai interrotta.  In questa occasione riceve da Red Ronnie il Premio Gandhi 9.11. Continua ad apparire in tv, come ospite di tante trasmissioni Rai e Mediaset. Debutta anche come scrittrice, nel 2008, pubblicando libri per bambini nella collana Le Fiabe di Fata Cri.

Scrive e interpreta la sigla per Twin Princess – Principesse gemelle, il suo primo singolo a essere commercializzato come download digitale, quindi nel 2009 pubblica per la prima volta un disco non di sigle TV: Magia di Natale.

Duemiladieci e Duemilaventi

Durante tutti gli anni 2010 Cristina D’Avena continua a tenere concerti in tutta Italia da solista, con i Gem Boy o con varie cover band. Torna anche in tv, nel programma Matricole & Meteore. Vanno anche in ristampa su CD le colonne sonore dei suoi telefilm degli anni Ottanta. A gennaio 2011 incide una sigla insieme ad Alessia Volpicelli, piccola paziente del C.R.O. (Centro di Riferimento Oncologico) di Aviano. Firma il testo di una canzone per uno dei concorrenti del programma televisivo Io Canto (“Tutto quello che ho” di Simone Frulio dal titolo Tredici).

Nel 2012 è in televisione su Super! con lo show Karaoke Super Show!. In occasione del trentesimo anniversario del suo debutto artistico nasce il fanclub ufficiale. Il 2014 vede il suo debutto nel mondo della moda con il marchio MY Heart Shoes. Escono dischi e raccolte e collabora con tanti progetti.

Il 13 febbraio del 2016 Cristina è super-ospite della serata finale del Festival di Sanremo, quindi è nel cast del programma Colorado su Italia 1. Nel 2018 è giurata a Sanremo Young, condotto da Antonella Clerici. Esce Duets Forever, con tanti duetti con big della musica italiana. Torna a Sanremo nel 2019. Nel corso della sua carriera, Cristina D’Avena collabora con tanti progetti benefici, come quello del 2020 Stars 5 Life, a sostegno della Croce Rossa Italiana.

Nel novembre dello stesso anno è sulla copertina di Vanity Fair, mentre a dicembre narra su Audible i 10 podcast La Bussola Magica. Conduce gli speciali natalizi dello Zecchino d’Oro e continua intanto a esibirsi in concerto. Partecipa nel febbraio del 2022 alla terza edizione de Il Cantante Mascherato, mentre dall’8 aprile è inviata della terza edizione del varietà Big Show condotto da Enrico Papi e Scintilla. Per i 40 anni di carriera esce la compilation di Cristina D’Avena dal titolo 40 – Il Sogno Continua.

Vita privata di Cristina D’Avena

Cristina D’Avena è sempre molto riservata sulla sua vita privata. Si sa che ha un legame molto forte con la sorella Clarissa e, secondo gli esperti di gossip, è legata sentimentalmente a Massimo Palma, un imprenditore che non fa parte del mondo dello spettacolo.

LEGGI ANCHE: Cristina D’Avena, avete mai visto la sorella Clarissa?

La cantante non ha figli. In un’intervista a Vanity Fair del 2022, in relazione a questo argomento, Cristina spiega: “Non ho avuto un problema: semplicemente è stata una scelta-non-scelta. Ho dedicato la vita al mio lavoro: mi ci sono trovata da giovanissima, ho fatto tantissime canzoni e trasmissioni e, quando sei all’interno di una catena di montaggio di questo tipo, semplicemente non ci pensi. Non mi sono resa conto del tempo che passava, forse perché dovevo prendere troppe decisioni se mi fossi fermata. Non so se tra qualche anno avrò un rimpianto. Per adesso non ce l’ho”.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria