11 giugno 2014 |

Come pulire l’orata, le tecniche migliori

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come pulire l’orata, le tecniche migliori: un pesce pregiato come l’orata va pulito con cura, ma l’operazione non è affatto difficile! Vediamo come pulire e sfilettare l’orata.

Pulire il pesce fresco può sembrare un’operazione complicata ma, in realtà, occorrono solo un minimo di manualità e un po’ di tempo a disposizione, per evitare errori. L’estate è la stagione migliore per consumare pesce freschissimo, come compresi molluschi come calamari, cozze e vongole, tutti ingredienti che ben si prestano a ricette leggere e fresche.

Pulire e sfilettare un pesce come l’orata ci permette di utilizzarlo come preferiamo ed essere sicure di non aver sprecato nemmeno una minima parte di questo pregiato pesce. Quello che ci occorre per pulire l’orata è:

  • un coltello sfiletta pesce
  • uno squamatore (ma potete utilizzare un coltello di media grandezza)
  • forbici da cucina

Adagiate l’orata su un piano, tagliate con le forbici il ventre per tutta la sua lunghezza ed eliminate le viscere. Sciacquate l’interno del pesce con l’acqua fredda, per eliminare ogni traccia di sangue e le piccole viscere. A questo punto, potete iniziare ad occuparvi dell’esterno del pesce. Tagliate tutte le pinne: quelle accanto alla testa, quella caudale, sul ventre del pesce, e quella sul dorso. Ora, potete squamare il pesce, utilizzando l’apposito utensile oppure un coltello ben affilato.  Per evitare di sparpagliare in giro le squame del pesce, è preferibile effettuare questa operazione sotto l’acqua corrente. Squamare il pesce è molto semplice, vi basterà passare la lama del coltello, o lo squamatore stesso, sulla pelle del pesce, andando dal basso verso l’alto. terminata questa operazione, lavate con cura l’esterno del pesce.

A questo punto, se la vostra ricetta per cucinare l’orata prevede l’uso del pesce intero, la pulizia è terminata e potete procedere con la cottura. Se, al contrario, avete bisogno di filetti di orata, continuate in questo modo: eliminate le branchie, estraendole manualmente; con il coltello sfiletta pesce, incidete la testa e tagliatela. Ora, incidete anche la coda ed il dorso del pesce; da quel punto, cioè dalla parte dorsale dell’orata, continuate a tagliare, per ottenere il primo filetto. Sempre aiutandovi con il coltello, separate le due parti del pesce ed eliminate la lisca, badando di non trascinare via parti preziose delle carni. Con il coltello, eliminate la pelle dell’orata e passate la mano sulla polpa, per trovare spine nascoste, estraendole, se necessario, con delle pinzette.

Potrebbe interessarti anche