Amori da ufficio, come gestire una relazione sul posto di lavoro

di Carmela Giglio


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Talvolta la passione nasce in contesti lavorativi, dove mai ci si aspetterebbe di incontrare l’amore. Tuttavia, gestire una relazione sul posto di lavoro non è sempre semplice, per via dei rischi e delle difficoltà che si possono instaurare durante il rapporto. L’importante è comunque vivere la propria relazione fino in fondo, senza pensare troppo a ciò che sta accadendo, andando al lavoro con la maggiore spensieratezza possibile.

E’ certo, però, che le notizie in ufficio corrono veloci e le chiacchiere e i pettegolezzi sul posto di lavoro non tarderanno ad arrivare. In questi casi, è necessario ignorare i pettegolezzi e avere sempre un certo “savoir faire”, senza soffermarsi troppo su quello che gli altri potrebbero immaginare o sapere. Ad ogni modo, per far sì che la vostra relazione non sia resa nota a tutta l’azienda o a tutto ufficio, è importante che resti segreta (soprattutto se non si tratta di un rapporto stabile con solide basi). Infatti, le relazioni nate sul luogo di lavoro non sono mai viste di buon occhio né dai colleghi, né dalla direzione, poiché spesso si teme che i due “amanti” si distraggano troppo dai propri compiti lavorativi.

Se, quindi, non volete intromissioni nella storia d’amore, la cosa migliore è tenerla segreta, senza cedere alla tentazione di confidarsi con amici e colleghi di lavoro. Il fatto stesso che la storia resti intima e segreta, creerà tra i due partner un legame ancora più forte che alimenterà l’attrazione e la fantasia. Ovviamente, è bene evitare a tal fine qualsiasi contatto fisico in pubblico con il vostro amante (abbracci, carezze, baci, sguardi), per non alimentare pettegolezzi e chiacchiere. Se, invece, decidete di renderla nota, vi toccherà salvaguardare sia l’ amore che la vostra credibilità professionale.

La situazione è poi ancora più complicata se tra i due partner c’è un rapporto lavorativo gerarchico, col rischio di incomprensioni e litigi. Ad ogni modo, in caso di tensioni col proprio partner, è sempre meglio valutare un eventuale trasferimento o cambio di incarico se non si è in grado di sopportare la tensione sul posto di lavoro. Per le coppie nate sul luogo di lavoro ci sono poi altri rischi e problemi, come per esempio quello di scoprire che, al di fuori del lavoro, il partner è molto diverso da quello che ci si aspettava, con la conseguenza di ritrovarsi a non avere niente in comune oltre al lavoro. Inoltre, occorre sempre lasciare i problemi e le preoccupazioni legate al lavoro fuori dal rapporto di coppia. Insomma, ci vuole tanta pazienza e una buona dose di buon senso!

Leggi anche:
Amore e lavoro, i consigli per lavore con il partner in serenità
Colpo di fulmine? Ecco quali sono i sintomi

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Spesso quando si parla di violenza si tende immaginare subito un’aggressione e una violenza di natura fisica, ma esistono delle forme di abuso invisibile che però possono creare enormi danni psicologici. Ecco perché è importante imparare a riconoscere i segnali della manipolazione emotiva e psicologica che può essere ugualmente pericolosa e impattante sulla nostra salute […]

Innamorarsi è un’esperienza affascinante che spesso ci coglie di sorpresa, come un incantesimo improvviso che ci avvolge in un turbine di emozioni. Tuttavia, se per alcuni di noi serve un po’ di tempo per conoscersi e accertarsi di amare realmente un’altra persona, per molti altri questa magia si dissipa altrettanto rapidamente di come è apparsa, […]