La cucina é più bio con l’orto sul balcone

di francesca

Alla Casa Bianca da marzo 2009 le stupende composizioni floreali all’aria aperta hanno lasciato spazio a insalate, aromi e legumi.

Solo una scelta figlia della crisi? Una moda ecologica che segue il difficoltoso giardinaggio bonsai? O un ottimo messaggio di marketing per l”immagine positiva e anticonformista del Presidente Americano? Non ci é dato sapere. Vero é, perà, che l’idea non guasta, soprattutto alla nostra cucina: e allora tutte pronte con attrezzi alla mano a regalare anche alle nostre case una zona tutta bio.

Che cosa
Aromi, innanzi tutto. Basilico per il pesto, rosmarino per l’arrosto. Poi salvia, prezzemolo, menta, origano. Pianta graziose, che non occupano molto spazio se non avete un balcone grande e che, se mosse, regalano tutti i profumi della nostra macchia mediterranea. Se invece preferite non rinunciare ai fiori, meglio buttarsi su fragole, zucche e zucchine. Per un tocco di colore non dimenticate i pomodori.

Dove
I vasi di terracotta sono generalmente più traspiranti, ma soluzioni di plastica potrebbero essere utili per quelle colture che devono essere messe al riparo dalle intemperie. Importantissima é la profondità del vaso, da scegliere accuratamente a seconda di cià che si desidera coltivare: calcolate che la maggior parte delle verdure ha bisogno di 40-50 cm di profondità, meno invece gli aromi.

Quando
Le innaffiature devono essere frequenti e sempre realizzate dopo il tramonto: durante la notte le piantine avranno tempo di assorbire l’acqua.
Il mese di marzo, invece, é l’ideale per il travaso: se la vostra piccola oasi si trova in città, la semina diretta avrà ben poche speranze di successo. Come per l’innaffiatura, anche il trapianto va realizzato dopo il tramonto: il calore del sole potrebbe essere fatale per le pianticelle.

Come
Il terreno deve essere facile al drenaggio, per cui composto da circa il 10% di sabbia. Meglio se riuscite ad avere terriccio di campagna. Iniziate con un paio di vasi, magari pomodori e aromi. Se l’ hobby inizia a entusiasmarvi, potete poi procedere con altri ortaggi.
Ricordatevi che se la piantina in sè vi sembra troppo semplice per competere con parchi e giardini di vostro gusto, potete sempre ricorrere ad alcuni atri trucchi per abbellire il vostro terrazzo: riponendo l’orticello in vasi realizzati con la tecnica del decoupage tecnica del decoupage, oppure posizionando strategicamente sassi dipinti qui e là.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

A volte accade che nonostante l’utilizzo di prodotti particolarmente profumati, quando ritiriamo il bucato dalla lavatrice in realtà l’odore non sia così gradevole. Questo si verifica perché anche la lavatrice ha bisogno di pulizia e manutenzione tra il calcare rilasciato e i residui di detersivo. Scopriamo tutti i rimedi naturali per pulirla alla perfezione senza […]