Come pulire i ventilatori prima di usarli

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

D’estate e con le temperature che aumentano, il ventilatore è la soluzione fatta apposta per noi. Ma ovviamente è uno strumento che viene utilizzato principalmente durante la bella stagione e come ogni cosa accumula polvere, sporco e batteri. Ecco tutti gli step per pulire perfettamente il ventilatore.

Come pulire il ventilatore

Prima di pulire il ventilatore si raccomanda di staccare la spina della corrente. Poi si procede smontando le varie parti. I ventilatori tradizionali sono solitamente dotati di due griglie, una anteriore e una posteriore, fissate tra loro da una o due viti, che si dovrebbero trovare nella parte alta e nella parte bassa del ventilatore (ma potresti trovarne anche 4 laterali). Utilizzare quindi un cacciavite per svitare le viti della griglia metallica, poi staccare delicatamente l’elica del ventilatore, così che sarà più semplice da lavare, e procedere con la sua pulizia.

Si consiglia di utilizzare un panno in microfibra o uno spolverino cattura polvere per eliminare lo sporco e la polvere in superficie. Poi, con un panno imbevuto in acqua e aceto, pulire la griglia, l’elica, i pulsanti, e tutte le altre parti del ventilatore.

Dopo aver pulito l’intero ventilatore, passare un panno pulito per asciugare e concludi rimontando il tutto.

Alternative all’aceto

Se per qualsiasi motivo non si volesse utilizzare l’aceto, quest’ultimo può essere sostituito da sapone di Marsiglia o da succo di limone e bicarbonato. Per eliminare l’odore forte dell’aceto, invece, è possibile usare degli oli essenziali, come quelli di eucalipto o di lavanda.

Per quanto riguarda i ventilatori da soffitto, la procedura di pulizia è leggermente diversa. Staccare sempre la corrente elettrica prima di pulire il ventilatore, poi utilizza uno spolverino in microfibra con prolunga telescopica, che renderà più facile eliminare polvere e sporco superficiali. In caso di sporco ostinato, utilizza un panno umido per pulirlo e uno pulito per asciugarlo.

Come prevenire la formazione di sporco e polvere

Finora, abbiamo visto insieme come pulire il ventilatore a fondo per poterlo utilizzare senza il rischio di diffondere la polvere nel nostro ambiente domestico.

Sarebbe bene, però, evitare l’accumulo di molta polvere e sporco, seguendo alcuni accorgimenti utili. Primo tra questi è la pulizia regolare di questo elettrodomestico, che dovrebbe essere effettuata passando un panno cattura polvere circa ogni due settimane durante l’estate.

Uno dei consigli è quello di procedere con l’ammollo delle componenti in acqua e aceto prima dell’utilizzo e a fine estate, prima di conservarlo. Per la conservazione, vi consigliamo di riporlo in uno scatola o in una busta così da proteggerlo e far sì che non si accumuli molta polvere.

Avvertenze

Durante la pulizia dell’elettrodomestico, assicuratevi che non sia collegato alla corrente. Fate attenzione durante la pulizia interna; è consigliabile, infatti, consultare le indicazioni del produttore così da evitare di danneggiare il prodotto.