30 dicembre 2016 |

Tutti i consigli per rimuovere i cattivi odori dalla lavatrice

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ecco le dritte e i consigli per rimuovere i cattivi odori dalla lavatrice: come mantenere pulita la lavatrice, igienizzare e profumare il cestello senza troppa fatica e far durare più a lungo la nostra lavatrice?

Come rimuovere i cattivi odori dalla lavatrice e igienizzare il bucato? E’ una domanda molto comune, soprattutto per chi usa la stessa lavatrice già da qualche anno: ad un certo punto le guarnizione interne tendono ad emettere odore di muffa o di ristagno d’acqua. Il punto è che, come la lavastoviglie, anche la lavatrice richiede una certa manutenzione non soltanto per evitare questi piccoli effetti collaterali, ma anche per farla durare più a lungo. Dunque ecco qualche consiglio per rimuovere il cattivo odore dalla lavatrice.


Eliminare cattivi odori da sportello e cestello

Il primo consiglio è abbastanza banale, eppure è un errore che quasi tutte commettiamo. Lo sportello della lavatrice andrebbe lasciato sempre aperto per permettere che il cestello e tutte le guarnizioni possano asciugarsi. Dopo ogni lavaggio, inoltre, andrebbe passato un panno asciutto sia all’interno del cestello, sulle parti metalliche, sia nelle pieghe delle guarnizioni dove tendono ad accumularsi sporco e residui di detersivo. Non dovrete farlo ogni volta, ma mediamente una volta a settimana: queste pulizie straordinarie possono evitare che nel cestello si accumuli il cattivo odore.

Pulizia dei filtri per eliminare i cattivi odori

Non li pulisce mai nessuno ed è anche per questo che ad un certo punto la lavatrice comincia a non funzionare bene: quasi nessuno tiene conto che per limitare i danni d’usura sono necessarie piccole precauzioni ce riguardano la manutenzione del nostro elettrodomestico. Tenete bene in mente che soprattutto i filtri di carico e scarico della lavatrice richiedo una pulizia con cadenza biennale: basta semplicemente usare prodotti specifici per la pulizia della lavatrice e non dovremmo avere grandi problemi. Inoltre per mantenere pulito sia il cestello che i filtri sarebbe consigliabili utilizzare pastiglie apposite ad ogni lavaggio, che da una parte combattono il calcare e dall’altra i cattivi odori.

I programmi di lavaggio migliori per combattere i cattivi odori

I lavaggi più brevi sono quelli meno dispendiosi e che meglio ci permettono di smaltire i lavaggi durante la settimane, ma per igienizzare la lavatrice ed evitare cattivi odori almeno una volta o due volte al mese dovremmo lavare a caldo. Se non siete abituate a lavaggi ad alte temperature e temete di rovinare i vostri capi potete benissimo fare un lavaggio a 90 gradi a vuoto, che non soltanto vi aiuterà ad eliminare dalla lavatrice lo sporco, igienizzando il cestello, ma anche eventuali cattivi odori. Più sporadicamente, anche una volta ogni tre mesi, invece dovreste usare l’aceto di mele o il vino bianco; l’aceto, in particolare, oltre a rimuovere gli odori, igienizza la lavatrice e combatte il calcare.

LEGGI ANCHE:

Pulire gli elettrodomestici in modo naturale, ecco come fare

Eliminare gli odori in cucina, i rimedi contro i cattivi odori

 

Potrebbe interessarti anche