Suggerimenti stagionali di lavaggio, i consigli per lavare biancheria e capi delicati al meglio in ogni stagione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Photo by Sarah Brown on Unsplash.com

Vediamo insieme i tipi lavaggi differenti in base alla stagione.

La temperatura dell’acqua per lavare bucato e capi delicati o macchiati è influenzata anche dalla stagione. Per togliere le macchie, per esempio, come quello di sugo di pomodoro ed olio, di solito è necessario un lavaggio in lavatrice ad alte temperature.

Come lavare biancheria e capi delicati in primavera e estate

Per quanto riguarda la primavera, questa stagione va considerata quasi come l’estate, infatti il sole comincia ad essere più caldo e ha sui panni stesi un effetto sbiancante e smacchiante.  In estate, infatti, non è necessario usare l’acqua bollente in quanto potrete contare su un prezioso alleato: il sole, che possiede un forte potere sbiancante grazie alla potenza dei suoi raggi.

Dopo un lavaggio normale con acqua a 30 gradi, basterà stendere il vostro bucato al sole e gli eventuali aloni rimasti sui capi bianchi saranno eliminati dai raggi solari. Se vedete che alcune macchie non vengono via, vi consigliamo un altro prodotto naturale per rendere la biancheria color del latte: il bicarbonato di sodio misto ad aceto.

Sempre durante la bella stagione non è necessario fare la centrifuga. Vi consigliamo una mossa “fai da te”: per ogni lavaggio usate sempre un po’ di ammorbidente per rendere la biancheria più morbida e profumata. In alternativa potete aggiungere un bicchiere d’aceto all’acqua di lavaggio. Non versatelo direttamente sui panni, ma soltanto nell’apposito cestello.

Come lavare bene il bucato in autunno

Durante l’autunno è preferibile fare sempre la centrifuga e utilizzare anche l’asciugatrice. Questa stagione, come molti sanno, non solo è la più piovosa ma anche la più umida, per cui c’è sempre il rischio che i panni non si asciughino completamente. Se non avete l’asciugatrice e la biancheria verrà lavata a mano, dovrete strizzarla per bene e completare l’asciugatura all’interno della casa davanti ai termosifoni, proprio per evitare che restino umidi: avvicinate lo stendibiancheria in modo da sfruttarne il calore. Altrimenti potete procedere con la doppia centrifuga dei panni in lavatrice per favorire la loro asciugatura.

Pre trattare i capi da lavare in inverno

In inverno non potrete godere molto spesso dell’effetto sbiancante del sole, per cui è consigliabile pre-trattare i capi che presentano delle macchie resistenti all’acqua con appositi sgrassatori, utilizzando la candeggina delicata oppure mettendoli prima a bagno in una bacinella con un po’ di bicarbonato. Per i capi bianchi lavati in lavabiancheria optate sempre per l’utilizzo dell’acqua calda, almeno a 60 gradi. Se le giornate invernali sono anche particolarmente piovose, è meglio passare i panni in asciugatrice o stenderli all’interno della casa, dove il riscaldamento accelererà i tempi di asciugatura. Se avete molta fretta di far asciugare i panni in inverno, specialmente se avete bambini piccoli che si sporcano spesso, oltre a procedere con la doppia centrifuga dei panni in lavatrice, potrete azionare un ventilatore nella stanza in cui stendete i panni sullo stendibiancheria. La sua aria farà in modo che i vostri panni si asciughino nella metà del tempo.Vi consigliamo sempre anche l’uso di un buon ammorbidente, per evitare che si secchino.

Vedi anche:

Come lavare i cappotti, giacche e piumini, ecco come fare

Come lavare i capi in cashmere, i consigli per non sbagliare