Capelli e sole: 5 consigli per proteggerli in estate

di Redazione

Estate: sinonimo di relax, allegria, divertimento ma anche di capelli secchi, fragili, spenti e sfibrati. D’altronde, si sa, il nemico numero uno dei capelli è il sole cocente, insieme alle temperature caldissime che da qualche anno a questa parte rendono l’afa estiva insostenibile.

È indispensabile proteggere e difendere la propria chioma dai danni causati dal sole, così com’è necessario proteggere la propria pelle con delle abbondanti dosi di crema solare prima di uscire all’aperto ed esporsi direttamente ai raggi del sole.

Se temete che anche i vostri capelli possano essere danneggiati dal calore, non disperate, ci siamo qui noi. Con qualche accortezza e seguendo i nostri 5 consigli per proteggere i capelli d’estate, riuscirete a mantenere una chioma forte e sana.

Come proteggere i capelli dal sole in 5 mosse

  1. È innegabile che per avere dei capelli sani sia necessario cominciare sotto la doccia, scegliendo lo shampoo giusto. Ecco perché, consigliamo sempre di utilizzare prodotti privi di parabeni, solfati e altri ingredienti che possono seccare i capelli, rendendo più fragili le lunghezze.
  2. Il secondo consiglio che vi diamo è quello di creare uno scudo protettivo poiché indipendentemente dalla vostra tipologia di capelli, non dovreste mai esporvi al sole senza applicare prima un termoprotettore di buona qualità che possa aiutarvi a proteggere le vostre lunghezze.

L’obiettivo del termoprotettore è quello di bloccare l’umidità e impedire al calore di causare troppi danni. Anche nella scelta del termoprotettore, il nostro consiglio è quello di optare per prodotti senza ingredienti chimici che potrebbero creare danni strutturali sul medio e lungo periodo.

  1. Il nostro terzo consiglio consiste nell’optare per il blow dry, dal momento che le temperature estive lo permettono. Questa tecnica consiste nel lasciar asciugare i capelli al naturale, il segreto sta nell’utilizzare la spazzola e il phon solo per lo styling finale.

Se proprio non riuscite a fare a meno della piastra, restate su un intervallo di temperatura compreso tra i 200 e i 300 gradi, ricordandovi di utilizzare un termoprotettore che non vi faccia bruciare la chioma.

  1. Utilizzare una maschera per capelli ristrutturante è una buona pratica tutto l’anno, ma riesce a dare risultati migliori nei mesi più caldi. Una maschera con condizionamento profondo è infatti utile per reintegrare l’umidità naturale dei capelli dopo l’esposizione al sole, oltre che utile per prevenire i danni futuri.

Crediamo fermamente anche alla necessità di utilizzare una maschera per capelli con ingredienti naturali o, meglio ancora, una maschera alla cheratina per restituire vitalità ai capelli sfibrati dal sole. L’uso delle maschere alla cheratina è particolarmente indicato nei periodi in cui la chioma è stressata dal caldo e dal sale marino. La cheratina è una proteina presente nei capelli per natura ma, alle volte, la quantità tende a diminuire a causa di trattamenti chimici e aggressioni esterne. Le maschere alla cheratina per capelli sfibrati, arricchite con olio di macadamia, acido ialuronico e olio di argan servono proprio a ripristinare la presenza di questa proteina all’interno della chioma, rendendola più robusta e setosa.

  1. L’ultimo consiglio che potrebbe sembrare scontato ma che non lo è, è quello di coprire la testa. Vi assicuriamo che l’utilizzo di un cappello o di un foulard nelle ore più calde della giornata può essere indispensabile per la protezione dei vostri capelli.

Ricordatevi, quindi, di proteggere la vostra pelle e i vostri capelli senza rinunciare a un’abbronzatura e a un’acconciatura da sogno.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Tra le ricette di Natale non può mancare la parmigiana di patate! Facilissima da realizzare e metterà d’accordo anche i palati più difficili ed esigenti. Perfetta come antipasto o secondo. Simile ad un tortino di patate, si prepara senza besciamella. Ma se la si vuole arricchire con quest’ultima, si possono aggiungere altri ingredienti come i […]