Operazione London Bridge, cosa succede dopo la morte della Regina Elisabetta?

di Alice Marchese

La Regina Elisabetta è in condizioni estremamente gravi ed è prevista l’operazione London Bridge in caso di morte della sovrana.

Cos’è l’operazione London Bridge

Si tratta di un protocollo che il governo britannico prevede di adottare con la morte della regina Elisabetta. Secondo i documenti classificati dell’operazione, rivelati lo scorso anno da Politico.Ue, tra i passi da seguire vi è anche un black out dei social media pubblici. Per tale ragione, il sito di Buckingham Palace sarà sostituito da una pagina nera con una breve dichiarazione in cui si conferma la morte della sovrana e il sito del governo e tutte le pagine social gov.uk avranno un banner nero. Se i contenuti non sono urgenti non verranno pubblicati.
I primi ad essere informati dell’infausta notizia saranno il premier e i principali Ministri del governo, per mezzo di una parola d’ordine già concertata, che nel caso in questione è “London Bridge is down“, “Il London Bridge è crollato“.

Leggi anche:Regina Elisabetta, allarme per la sua salute, medici preoccupati

Cosa succederà se muore la regina Elisabetta

In questo caso seguiranno degli step ben precisi. La bara della sovrana sarà portata in processione da Buckingham Palace al Palazzo di Westminster dove sarà esposta al pubblico per 23 ore al giorno per tre giorni. I funerali di stato si terranno dieci giorni dopo la morte. Ma la giornata non sarà festiva.

Il discorso alla nazione del nuovo Re sarà trasmesso alle sei del pomeriggio. Questo dopo l’udienza con la prima ministra Liz Truss, che solo due giorni fa ha incontrato Elisabetta per essere designata nuova premier.

Come sta la regina

I medici sono estremamente preoccupati per la condizione di salute della regina Elisabetta. Avvistata due giorni fa nella residenza scozzese di Balmoral per il passaggio di consegne alla testa del governo britannico fra Boris Johnson e Liz Truss, premier numero 15 dei suoi 70 anni di regno. Era in piedi, ma si reggeva a stento, pertanto è stata già costretta ieri a rinunciare a una riunione virtuale.

“In seguito a una nuova valutazione del suo stato questa mattina, i dottori della Regina hanno espresso preoccupazione e raccomandato che ella rimanga sotto sorveglianza medica”. Si legge nella nota di palazzo. La corte precisa che Sua Maestà resta “a riposo a Balmoral”. E che i suoi familiari più stretti, a partire evidentemente dall’erede al trono Carlo, sono stati informati.

Leggi anche:La Regina Elisabetta ha cambiato taglio di capelli a 96 anni


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

L’ultimo match del Gruppo E di Qatar 2022 che vedrà scendere in campo  il Costa Rica contro la Germania, in programma oggi 1 dicembre,  è destinato ad entrare nella storia non solo perché con una sconfitta i tedeschi subirebbero la seconda eliminazione consecutiva ai gironi ma c’è anche un’altra ragione. Scopriamo, di seguito, quale è. […]

3 min

È scomparsa  a 79 anni Christine McVie, autrice e cantante – oltre che tastierista – di molte hit del gruppo londinese dei Fleetwood Mac. Entrò a farne parte in pianta stabile nel 1971, dopo essersi sposata con il bassista John McVie e dopo l’abbandono del fondatore Peter Green.   Addio a Christine McVie, leggendaria cantautrice […]