È morta Paola Gassman, figlia di Vittorio: una vita sul palcoscenico

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

È morta all’età di 78 anni l’attrice Paola Gassman. Figlia di Vittorio e protagonista insieme al marito Ugo Pagliai della scena teatrale italiana, era malata da qualche tempo. A dare la triste notizia il compagno di una vita, l’attore Ugo Pagliai, insieme ai figli Simona e Tommaso e a tutta la famiglia.

Una vita dedicata al teatro

Figlia d’arte, dunque. Anche sua madre l’attrice di prosa Nora Ricci. Era inoltre sorella di Vittoria Gassman, Alessandro Gassmann e Jacopo Gassman. Si diplomò nel 1968 all’Accademia d’arte drammatica ‘Silvio D’Amico’ e da allora si dedicò quasi esclusivamente al teatro, ad eccezione di alcune significative apparizioni televisive, che l’hanno vista presente in commedie e sceneggiati di successo. Numerosi gli spettacoli teatrali a cui prese parte. A partire da ‘Un debito pagato’ di John Osborne, che rappresentò il suo debutto, per passare poi nei tre anni trascorsi nella compagnia Teatro Libero, diretta da Luca Ronconi, che produsse il celebre ‘Orlando furioso’, con il quale fu presente in moltissime nazioni europee approdando anche negli Stati Uniti, culminando poi in un’importante trasposizione televisiva a puntate.

I suoi spettacoli più significativi

Tra i suoi spettacoli più significativi: ‘La cucina di Wesker’ regia di Lina Wertmuller, ‘Spettri’ di Ibsen, ‘Processo di famiglia’ di Diego Fabbri, ‘Cesare o nessuno’ e ‘Fa male il teatro’ in cui fu stata diretta dal padre Vittorio Gassman. Con la ditta teatrale Pagliai-Gassman mise in scena molti spettacoli sia nel genere drammatico sia in quello comico e brillante, interpretando classici di Pirandello, Goldoni, Shakespeare.
Recitò con registi quali Squarzina, Castri, Bolognini, Piccardi, Sciaccaluga, Ronconi, Maccarinelli.

Gli ultimi anni e il ricordo del fratello Alessandro

Negli ultimi anni con Ugo Pagliai si dedicò anche alla poesia e a tutti quei brani che si legano alla memoria e al suo repertorio. Negli ultimi anni anche lo spettacolo, insieme al marito, ‘Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore’. Aveva, inoltre, pubblicato presso Marsilio Editore l’autobiografia ‘Una grande famiglia dietro le spalle’. “Ciao sorella mia. Sei sempre stata la più saggia di tutti noi, la più rassicurante, la più equilibrata e simpatica. Ti vorrò per sempre bene, come tutti quelli che ti hanno conosciuta”. Lo scrive su Twitter Alessandro Gassmann, in un post in cui ricorda la sorella Paola, che si è spenta a 78 anni.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Il 23 giugno si celebra la Giornata Internazionale delle Vedove, un’occasione per riflettere sulla condizione spesso difficile di queste donne e per ribadire l’importanza di tutelare i loro diritti. Istituita dalle Nazioni Unite nel 2010, questa giornata mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle discriminazioni e le violenze che molte vedove subiscono in diverse parti del […]