“Ha ucciso i suoi 4 figli”, dopo vent’anni di carcere la svolta shock: annullate le condanne

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Kathleen Folbigg era stata condannata per la morte dei suoi 4 figli, tutti in tenerissima età. Ha trascorso 20 anni in carcere ma, adesso, si parla del suo caso come uno dei più grandi errori nella storia del sistema giudiziario italiano.

Il tribunale ha annullato le condanne inflitte alla donna, accusata di aver ucciso i suoi 4 bambini. La vicenda è già nota, perché Folbigg era stata graziata lo scorso giugno, dopo che una revisione del suo caso aveva stabilito che c’erano ragionevoli dubbi sulla sua colpevolezza.

Un nuovo capitolo si è aggiunto a questa drammatica vicenda che arriva dall’Australia ed è finita sui media di tutto il mondo. Kathleen Folbigg oggi ha 56 anni. “C’è un ragionevole dubbio sulla colpevolezza della signora Folbigg, che giustifica l’annullamento di ciascuna delle condanne e la assolve”, è la sintesi della sentenza emessa dalla Corte d’appello penale dello Stato del Nuovo Galles del Sud.

Kathleen Folbiogg
Kathleen Folbiogg

Il caso della mamma australiana era stato riaperto nel 2021, in seguito a un’indagine coordinata da uno scienziato spagnolo, che collegava le morti dei bambini a rari difetti genetici. Nel 2023 era stata condannata a 40 anni di carcere, ridotti a 30 nel 2005, per la morte dei suoi figli (Caleb, Patrick, Sarah e Laura) tra il 1989 e il 1999. Erano tutti piccolissimi, perché avevano tra i 19 giorni e i 19 mesi.

Folbigg è stata accusata di aver soffocato i bambini. “Il tempo impiegato per vedere il risultato di oggi è costato molto a molte persone“, ha detto, aggiungendo anche che le prove della sua innocenza per decenni sono state “ignorate e respinte”.

“Il sistema ha preferito dare la colpa a me piuttosto che accettare che a volte i bambini possono morire e muoiono improvvisamente, inaspettatamente e in modo straziante”, ha affermato la donna fuori dal tribunale. E ha spiegato di essere “grata” alla scienza che le ha dato risposte sulla morte dei figli. Il caso della signora Folbigg è stato descritto come “uno dei più grandi errori giudiziari australiani“.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria