“Ho mal di pancia”, 42enne va in ospedale e scopre di essere incinta

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Emanuela, una donna di 42 anni, che negli scorsi giorni ha dato alla luce una bellissima bambina, chiamata Laura, presso l‘Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dove le hanno praticato il taglio cesareo. Ma non è questa la cosa strana. Scopriamo, di seguito, cosa è accaduto.

Emanuela era incinta da 8 mesi: ” non me ne sono mai accorta”

E’ possibile essere in dolce attesa e non accorgersene? A quanto pare si. E’ la storia di Emanuela, 42 enne, che si reca  in ospedale in preda a forti dolori addominali, ma scopre di essere incinta all’ottavo mese e partorisce. La bimba, Laura,  “ha fatto tutti gli esami e sta benissimo – ha raccontato Emanuela a Barbara D’Urso, nel corso della trasmissione Pomeriggio Cinque – è uscita ieri mattina dall’incubatrice, mentre i medici si aspettavano invece una degenza di almeno 2 settimane”.

Emanuela

Emanuela

Emanuela: “Se lo avessi saputo  avrei preservato la piccola”

“In tutti questi mesi non ho mai avuto alcun segno della gravidanza, mai uno scompenso ormonale – dice la mamma – Non ho mai fatto una visita e la bimba non è mai stata monitorata. Ho fatto anche lavori pesanti e mangiato schifezze. Per fortuna, Laura sta benissimo. Se avessi saputo di aspettare questo gioiello, l’avrei preservata in tutti i modi”.

Emanuela  pensava di essere in menopausa

Alla domanda di Barbara D’Urso su come fosse stato possibile portare avanti una gravidanza per 8 mesi senza accorgersene Emanuela ha risposto:  “Sono ancora sconvolta non so dare una spiegazione. Fisicamente non ho mai avuto nulla, mai una nausea, un problema. Ho fatto la mia vita, sono una ragazza attivissima, oltre a fare le pulizie sono anche aiuto cuoco di mestiere e volontaria per le colonie feline”. Ma il ciclo? La incalza la presentatrice: “Pensavo di essere in menopausa, perché il ciclo era terminato più di 8 mesi fa. E ho anche una storia familiare con donne andate in menopausa anche a 34-36 anni”.

“Pensavo di non poter avere più figli”

Per Emanuela ed il suo compagno Elia la nascita della piccola Laura è stata una straordinaria sorpresa. “Stiamo insieme da 13 anni. Lui ha avuto un’altra bimba con la precedente compagna”, ha raccontato Emanuela. Pur avendoci provato, “avevamo ormai rinunciato come coppia”.

Il parto “a sopresa” in ospedale

Ma la storia della loro vita ha preso una piega inaspettata. “Quattro giorni fa – prosegue il racconto della neo-mamma a Pomeriggio Cinque – comincio ad avere dei dolori alla pancia che era più gonfia del solito. Io soffro di cistite cronica, ho anche altri problemi”. Emanuela chiama il suo medico curante che le prescrive dei farmaci, ma i dolori non passano e diventano più acuti – “Lui non ha colpa, ha poi spiegato la donna alla D’Urso, “non poteva sapere che fossi incinta” – Fino a quando Emanuela ha deciso di andare in ospedale, accompagnata dal compagno e dal vicino di casa.

gravidanza

gravidanza

LEGGI ANCHE: E’ possibile restare incinta durante la menopausa?

In fila con le doglie

Anche al Pronto Soccorso Emanuela continua a fare la fila come gli altri, sebbene in preda alle doglie. “A chiunque mi chiedesse a che mese fossi, rispondevo che non ero incinta”. Ad un certo punto, in ospedale si accorgono che la donna potrebbe essere incinta. Viene portata in ginecologia. Qui il medico di turno, dopo i primi esami, le annuncia che è all’ottavo mese di gestazione e la bimba sta per nascere. “Mi ritrovo in mezz’ora dal lettino della ginecologa alla sala operatoria – prosegue Emanuela – Voglio ringraziare tutto il personale medico dell’Ospedale. Rischiavamo di morire entrambe se avessi continuato con la mia testardaggine. All’ospedale di Caserta mi hanno salvato la vita”. Adesso, la neo-mamma può godersi la felicità. “Ancora non realizzo la gioia .Molti dicono che la maternità è la cosa più bella del mondo. Io l’ho avuta a 42 anni. La gioia che provi in quel momento non ci sono parole per descriverla” ha concluso la neomamma.

LEGGI ANCHE: Quando fare i primi controlli in gravidanza?

 

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria