Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Wasabi: cos'è e quali sono le sue proprietà

Salute - 15 settembre 2017

Avete mai sentito parlare di wasabi? Probabilmente sì se apprezzate la cucina giapponese! Ecco tutto quello che bisogna sapere sul wasabi e sulle sue proprietà benefiche e qualche buona ragione per provarlo.

Il wasabi è uno degli ingredienti base della cucina giapponese, ha un sapore piccante, per cui va utilizzato in piccole dosi, e si sposa benissimo sia con il sushi che con il sashimi. Dunque cerchiamo di capire meglio cos’è il wasabi e quali sono le sue proprietà principali.

Che cos’è il wasabi

Il wasabi di solito si presenta come un pasta di colore verde che viene servita insieme ad alcuni piatti della cucina occidentale e serve fondamentalmente ad arricchire il sapore degli alimenti, ma fate attenzione perché il wasabi ha un sapore decisamente piccante. Questo “condimento” si ricava dalla radice di una pianta giapponese e viene poi commerciato sotto forma di pasta morbida o di polvere.

Proprietà benefiche del wasabi

Secondo la medicina giapponese il wasabi possiede tantissime proprietà benefiche per la nostra salute. Innanzitutto è un ottimo digestivo, motivo per cui si accompagna bene ai pasti abbondanti, ma vanta anche proprietà antibatteriche e secondo diverse ricerche è in grado di prevenire le intossicazioni, non è un caso appunto che venga spesso associato al pesce crudo. Insomma, un alleato della digestione ma anche un toccasana per la nostra salute, specialmente considerato che ci sono diverse ricerche che ne confermano le sue proprietà anticoagulanti, che inibiscono naturalmente l’aggregazione delle piastrine e simulano, più o meno, gli stessi effetti dell’aspirina. Certo non può sostituire la cardioaspirina, ma di sicuro può rivelarsi un grande alleato per il nostro sistema cardio-circolatorio. Secondo altre ricerche, invece, il wasabi sarebbe persino utile nella prevenzione dei tumori, in particolare di quelli gastrointestinali.

Un ultimo aspetto interessante è il suo potere afrodisiaco che in un certo senso, anche se in modo diverso, può contribuire al nostro benessere. Non ha controindicazioni, a meno che non ci sia un problema di intolleranza, ma ovviamente non è gradevole per coloro che non amano i cibi piccanti.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA