Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Decorare la tavola in stile orientale, i consigli per una cena in stile etnico

Hobby e Casa - 26 aprile 2016 Vedi anche: Decorazione della casa, Decorazioni tavola

Decorazione della tavola in stile orientale: tutto quello che non deve mancare su una tavola ispirata alle culture dell'Oriente. Ecco come mixare colori, forme, elementi, profumi e materiali che richiamano direttamente la vasta cultura culinaria orientale, per una tavola unica e originale.

AWS Access Key ID: AKIAJHOTDZCWIDJIMRTQ. You are submitting requests too quickly. Please retry your requests at a slower rate.AWS Access Key ID: AKIAJHOTDZCWIDJIMRTQ. You are submitting requests too quickly. Please retry your requests at a slower rate.

Cambiare stile e menu quando si invitano amici a cena ci permette sempre di sperimentare nuovi piatti e imparare cose nuove in cucina. Lo stile orientale è ormai prepotentemente entrato nel nostro ambito culinario, le ricette orientali da provare e preparare sono molte, ma  per ricreare le atmosfere asiatiche il cibo non basta. Con il termine “orientale” si indicano molte culture diverse, questo è ovvio, ma possiamo prendere vari elementi di ogni paese e sfruttarlo per rendere unica la nostra tavola.

Gli elementi naturali accomunano tutte le culture orientali: foglie, fiori e acqua sono sempre presenti per decorare la tavola in stile orientale. I fiori, poi, sono presenti non solo come pianta fresca, ma anche come stampa decorativa per tovaglie, tovaglioli, piatti e bicchieri. Perfino la forma dei piatti, spesso, richiama quella di un fiore, così come i dolci a forma di fiore che chiudono il pasto. Sulla tavola non possono mancare le bacchette, vero segno distintivo della cultura culinaria orientale. In aggiunta, puntate su tovagliette di bambù, tessuti semplici (cotone e lino principalmente) e forme geometriche per piatti e bicchieri. Possono avere anche linee bombate, ma l’importante è che siano essenziali, senza troppi fronzoli e decorazioni. Non dimenticate di aggiungere qualche candela (non profumata, potrebbe disturbare gli ospiti), degli elementi  in legno e dei sassolini, che richiamano la terra. Presentate sempre, poi, una teiera e delle tazzine da tè.

Set da tavola bacchette e ciotole

12.98 €

Scopri su Amazon

Lo stile orientale è pulito e minimale, ma non per questo noioso, e potete dare un tocco diverso grazie alle tonalità da usare. Potete concentrarvi sui colori pastello, quale l’azzurro o il verde chiaro,  ma anche in mix inusuali, come giallo carico e rosa scuro, oppure marrone e oro. Il classico bianco e nero è sempre la scelta giusta quando volete andare sul sicuro, e lo stesso discorso vale per il blu e il bianco. Il rosso domina spesso nelle usanze cinesi, ma se non volete che prenda il sopravvento sul resto, usatelo con parsimonia. Lo stile giapponese, invece, predilige il viola, accostato a toni chiarissimi, come il bianco. Un dettaglio da non trascurare: aggiungete sempre un asciugamano piccolo umido, caldo d’inverno e fresco d’estate, per permettere agli ospiti una rapida pulizia delle mani tra una portata e l’altra.

Articolo scritto da: Elisa

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA