Morte Sandra Milo, “Ciro, Ciro!”: a lei lo scherzo più crudele nella storia della tv (VIDEO)

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

È morta Sandra Milo, musa di Fellini e protagonista, tra l’altro, di uno degli scherzi televisivi più famosi della storia della tv italiana. L’attrice si è spenta all’età di 90 anni nella sua casa di Roma.

Lo scherzo telefonico crudele durante la trasmissione tv

Una carriera lunga e ricca di successi, quella di Sandra Milo, che deve però una parte della sua popolarità ad un episodio accaduto durante la conduzione del programma “L’amore è una cosa meravigliosa”. Era l’8 gennaio 1990 quando, nel corso della diretta su Rai 2, una telespettatrice chiamò in studio per avvertire la conduttrice che il figlio Ciro era stato ricoverato in gravissime condizioni dopo un incidente stradale. “Sandra, ma che ci fai lì? Ma non sai che tuo figlio Ciro è stato ricoverato gravissimo al San Giovanni? Ha avuto un incidente” disse la donna, gettando nello sconforto la Milo.

Dopo l’iniziale sgomento, Sandra Milo scappò via dallo studio in lacrime, urlando più volte il nome del figlio. Si accasciò poco dopo per un malore, costringendo a sospendere temporaneamente la trasmissione. Ben presto si scoprì che la notizia dell’incidente era falsa, uno scherzo telefonico di pessimo gusto ai danni della conduttrice.

Una scena diventata un cult della tv italiana

Una scena diventata un cult della televisione italiana. Le urla strazianti di Sandra Milo sono state riproposte tantissime volte in trasmissioni satiriche come “Blob”, “Striscia la Notizia” e “Target”, assurgendo a simbolo degli eccessi della cosiddetta “TV verità”. Persino la reazione spropositata dell’attrice è stata fonte di ispirazione per altri programmi, come “Ciro, il figlio di Target” in onda su Italia 1.

Lo scherzo citato anche in una canzone

L’episodio venne citato anche in una canzone di Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci, “La strana famiglia”, uscita l’anno successivo. La Rai aprì un’inchiesta interna per risalire all’identità della telespettatrice, che diede un nome falso, e al numero da cui partì la chiamata, riconducibile agli uffici Alemagna di Roma.

Sandra Milo, scomparsa oggi all’età di 90 anni, lascia dietro di sé una lunga carriera costellata di successi al fianco di mostri sacri del cinema come Fellini. Ma nell’immaginario collettivo rimane indissolubilmente legata alle urla disperate di quel tragico scherzo telefonico, un episodio controverso che ha fatto la storia della televisione italiana.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

C’è tensione tra Giuseppe Garibaldi e Anita Olivieri. Si tratta di un colpo di scena dopo la stretta amicizia che i due hanno sempre dimostrato da quando si è conclusa malissimo la breve relazione tra il calabrese e Beatrice Luzzi. Infatti, girano varie clip sui social dove si documentano dialoghi accesi tra i due. In […]