Mare Fuori, il Comune di Napoli premia la serie TV della Rai

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’assessora alla Politiche Giovanili del comune di Napoli Chiara Marciani, insieme al sindaco Gaetano Manfredi, ha consegnato il riconoscimento NEXT GEN NA all’attore Matteo Paolillo e al produttore Roberto Sessa per l’impegno profuso nella realizzazione della serie TV Mare Fuori.

Mare Fuori racconta il desiderio dei protagonisti di essere liberi da stereotipi ed etichette evadendo dalla prigionia della loro mente e rendendo, tra mille ostacoli, il loro mondo migliore. I protagonisti della serie dimostrano di volersi e sapersi riscattare così come la città di Napoli che, da questo racconto carico di speranza, esce rinnovata.

La consegna del riconoscimento, assieme ad un’intervista inedita, sarà trasmessa Venerdì 14 Aprile 2023, sui canali social dell’Assessorato, di Next Generation (NA) e sui media partner in una puntata speciale di Next Generation.

In questa sede, Matteo Paolillo e Roberto Sessa sono stati intervistati da Chiara Marciani e Gaetano Manfredi all’interno di una puntata speciale di Next Generation (NA): il format crossmediale organizzato dall’Assessorato al Lavoro e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli con la direzione scientifica del SocietingLAB (il laboratorio di Social Digital Innovation della Federico II di Napoli) in collaborazione con l’Osservatorio Giovani , patrocinio di RAI Campania ed il supporto di diversi partner media. Il format è stato pensato per captare le reali esigenze dei giovani coinvolgendo, oltre ai media “tradizionali”, mezzi di comunicazione digitali raccogliendo un largo consenso con un totale di 2.743.034 contatti raggiunti durante l’intero arco della campagna svoltasi a dicembre 2022.

Le puntate del format hanno visto l’Assessore Chiara Marciani intervistare, in diretta Twitch, giovani napoletani che hanno da raccontare storie emblematiche e che possono indicare preziose vie di fuga verso una visione rinnovata della Città.

L’Assessore si è confrontata con Mattia Barbarossa (startupper), Egidio Cerrone (founder di Puok), Sara Mormile – in arte Sara Penelope Robin – (attrice e content creator), Sabrina Efionayi (scrittrice) cercando di rispondere a domande importanti quali: come i giovani immaginano la Napoli del futuro? Cosa vorrebbero che fosse implementato per loro?

Il format ha avuto, ed avrà nelle prossime edizioni, lo scopo di creare un’occasione di dialogo e confronto tra i giovani e la Pubblica Amministrazione per immaginare una Napoli che sappia andare oltre stereotipi e oleografie, che accolga e sappia dar voce alla prossima generazione.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

I reality avranno ancora un posto preponderante nella prossima stagione Tv targata Mediaset, per questo non mancheranno sia il “Grande Fratello“, al via a settembre, sia “L’Isola dei Famosi 2025“. In un primo momento c’era chi dubitava sulla conferma del programma ambientato in Honduras, soprattutto per gli ascolti che sono stati sempre bassi nell’ultima edizione, […]