Gino Paoli e il tentato suicidio: “Ecco perché mi sparai quella notte del 1963”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Gino Paoli ha recentemente rivelato alcuni dettagli inediti sul suo tentato suicidio del 1963 in un estratto della sua autobiografia “Cosa farò da grande”, scritta con Daniele Bresciani e in uscita il 2 novembre. Il celebre cantautore genovese racconta di essersi sparato al cuore perché, nonostante il successo travolgente, la ricchezza e le donne più belle d’Italia innamorate di lui, si sentiva vuoto dentro e aveva perso ogni stimolo di vivere.

La rivelazione sconvolgente

Paoli rivela che la scintilla del gesto estremo era stata l’incidente in cui, l’anno prima, aveva tragicamente perso l’amico fraterno Pitt. Quella notte erano in macchina insieme ad altri amici, Gino stava guidando e tentò un sorpasso azzardato, scontrandosi frontalmente con un’altra auto. Pitt morì sul colpo, mentre Paoli si salvò miracolosamente.

Il tentativo di suicidio

Nei mesi successivi alla tragedia, nonostante il successo travolgente di “Sapore di sale”, Paoli cadde in depressione. Una sera, rimasto solo in casa, decise di tentare il suicidio. Ingerì una dose massiccia di sonniferi e alcol, poi si sparò al cuore con una pistola. Venne ritrovato in fin di vita dall’amico Giovanni Battista e portato d’urgenza in ospedale. I medici riuscirono a salvargli la vita, ma la pallottola rimase conficcata vicino al cuore. Gli consigliarono di condurre una vita tranquilla per non rischiare conseguenze. Ma Paoli non diede ascolto alle raccomandazioni e negli anni successivi continuò a condurre un’esistenza intensa e ai limiti dell’autodistruzione.

La pallottola ancora conficcata

Nonostante ciò, è sopravvissuto e racconta con pacata ironia: “Io e lei, la pallottola intendo, siamo ancora qui”. Una testimonianza toccante di uno dei momenti più bui della vita di uno dei cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Non si ferma il progetto della label palermitana Southside Records, una realtà che è nata grazie all’intuizione e all’ambizione di alcuni ragazzi palermitani che uniti dalla passione per il rap sono riusciti a unire gli artisti fra i più interessanti della scena musicale del Sud Italia. Il roster dell’etichetta discografica ora può ritenersi al completo […]