Fedez in lacrime a Domenica In: “Ho rischiato di morire, sono caduto in depressione”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Con gli occhi lucidi e la voce rotta dall’emozione, Fedez si è raccontato a cuore aperto nel salotto di Mara Venier a Domenica In. Il rapper, per la prima volta ospite dello storico programma di Rai 1, si è lasciato andare ad una lunga e toccante intervista, ripercorrendo i momenti più difficili degli ultimi mesi. “Ho rischiato di morire. Ho dovuto fare i conti con la possibilità di morire” ha confessato Fedez, ricordando la malattia che lo ha colpito e l’intervento chirurgico subito qualche mese fa. “Devi affrontare una cosa grande e farlo in maniera così precoce non è sano, è traumatico e questo anche dopo l’intervento si è portato dietro degli strascichi”.

Il difficile periodo post-operatorio: “Facevo indigestione di vita, prendevo troppi farmaci”

Il periodo post-operatorio è stato molto difficile per il rapper. “Avevo questa volontà di fare indigestione di vita. Dormivo poco, uscivo sempre e cercavo di stare con più persone possibili, in più prendevo delle medicine, dei farmaci psicologici” ha raccontato. La conseguenza è stata quella di ritrovarsi a prendere troppi psicofarmaci contemporaneamente, che lo hanno portato “ad avere una cosa che si chiama attacco ipomaniacale, non dormi, sei agitato e non sei lucido”.

Il momento peggiore dopo Sanremo: “La mia bocca ha smesso di funzionare, non riuscivo a camminare”

Ma il momento peggiore, ha rivelato Fedez, è arrivato dopo il Festival di Sanremo 2023, quando ha toccato il fondo: “Ero nel culmine della mia poca lucidità. Dopo qualche settimana la mia bocca ha smesso di funzionare e iniziavo ad avere dei tic alla bocca. Non riuscivo a parlare. Ho avuto un effetto da rebound che è bruttino, sono stato 2 settimane senza riuscire a camminare, sudavo freddo, disorientamento”. È caduto così in una profonda depressione: “Il momento più difficile è stato dopo Sanremo perché sono caduto in una depressione molto profonda. Se ne esce facendosi seguire da dei professionisti. Seguire questo tipo di percorsi è un privilegio in Italia. La salute mentale deve essere un diritto per tutti quanti”.

La famiglia come salvezza: “Sono ancora qua grazie a loro”

Fedez ha poi confessato: “A volte il dolore è talmente forte che pensi anche a gesti estremi. Il pensiero di recare un danno così grande alle persone che ami di più è una cosa che ti frena”. Ciò che lo ha salvato è stata la sua famiglia: “Se io oggi sono ancora qua e non sono andato oltre la progettualità è semplicemente per la mia famiglia”. Una famiglia che ha al suo centro Chiara Ferragni, definita dal rapper “la donna della mia vita”. Con la moglie, ha spiegato, “ci siamo trovati su quelle due o tre cose veramente importanti, come i valori che mi hanno fatto dire senza nessun ombra di dubbio che lei è la persona con cui voglio stare per tutta la vita”.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

C’è tensione tra Giuseppe Garibaldi e Anita Olivieri. Si tratta di un colpo di scena dopo la stretta amicizia che i due hanno sempre dimostrato da quando si è conclusa malissimo la breve relazione tra il calabrese e Beatrice Luzzi. Infatti, girano varie clip sui social dove si documentano dialoghi accesi tra i due. In […]