La Rai esclude Fedez da Belve: scopri il motivo del “no”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Fedez non sarà ospite di Belve, il programma condotto da Francesca Fagnani in onda su Rai 2. Una scelta, quella della dirigenza Rai, che ha suscitato non poche polemiche e dato adito a voci di “censura” nei confronti del rapper. Ma quali sono i reali motivi dietro la decisione dell’azienda di Viale Mazzini?

Niente Fedez da Belve, polemiche sulla Rai

Tutto era iniziato con un invito rivolto a Fedez dalla stessa Fagnani lo scorso febbraio, durante il festival di Sanremo, quando il rapper conduceva il suo podcast Muschio Selvaggio proprio dalla città dei fiori. In quell’occasione, scherzando con la giornalista, Fedez aveva accettato di partecipare come ospite a Belve. Pochi giorni fa però, quando la notizia dell’intervista imminente è trapelata sui media, è arrivato il veto del direttore di Rai 2, Paolo Bassetti: niente Fedez a Belve.

Dissenso della conduttrice Fagnani

Una scelta su cui Fagnani ha espresso dissenso, pur confermando come non sia in effetti una novità che la dirigenza Rai non veda di buon occhio la presenza di Fedez nei suoi programmi. Il rapper infatti in più di un’occasione ha polemizzato apertamente con l’azienda, in particolare in due episodi: il Concertone del Primo Maggio 2021 e il Festival di Sanremo 2023.

Precedenti polemici tra Fedez e Rai

Nel primo caso Fedez aveva accusato i vertici Rai di volerlo censurare per il suo intervento contro l’omofobia, portando a sostegno della sua tesi una telefonata registrata con i dirigenti. Ne era nato un caso mediatico che aveva coinvolto anche la politica. Più di recente invece, sul palco dell’Ariston, il rapper si era scagliato in un freestyle contro alcuni esponenti di Fratelli d’Italia, suscitando irritazione ai piani alti di Viale Mazzini.

La Rai continua a non vedere di buon occhio Fedez

Insomma, la “spina nel fianco” Fedez continua ad essere troppo scomoda per i vertici Rai, che con la scusa della sua salute precaria (il rapper è reduce da un ricovero per una rara malattia) hanno colto l’occasione per escluderlo, almeno per il momento, da Belve. Da parte sua l’azienda rigetta qualsiasi accusa di censura, parlando di una semplice “scelta editoriale” relativa ad un programma di intrattenimento e non giornalistico, per il quale quindi non sarebbe prevista una retribuzione per gli ospiti. Ma le polemiche politiche sono già divampate, con diversi esponenti dell’opposizione che hanno puntato il dito contro la Rai targata centrodestra, accusandola di voler mettere a tacere le voci critiche. Polemiche alle quali ha risposto direttamente il Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, ricordando come i vertici di Viale Mazzini siano stati nominati dal governo Draghi. Ma la vicenda Fedez-Belve rischia di trasformarsi ancora una volta in un nuovo caso mediatico tra il rapper e la Rai, con strascichi polemici che inevitabilmente investiranno anche la politica. Quel che è certo è che la dirigenza della tv pubblica preferisce, almeno per il momento, tenere Fedez alla larga dai propri programmi. Una scelta editoriale legittima o un tentativo di mettere a tacere una voce scomoda?

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Pur essendo entrato a stagione in corso, Marco Maddaloni è stato certamente uno dei concorrenti più discussi della scorsa edizione del “Grande Fratello“. I commenti che gran parte del pubblico ha fatto su di lui, è bene precisarlo, non sono stati certamente sempre positivi, anzi in tanti l’hanno accusato di fare il doppio gioco, visto […]