02 Aprile 2021 |

Nonna di Fedez vaccinata: lo sfogo di Chiara Ferragni

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • L’influencer si sfoga su Instagram 
  • “Nonna Luciana aveva il diritto di vaccinarsi da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica”
  • La replica dell’Ats Città Metropolitana di Milano

Chiara Ferragni si sfoga sul suo profilo Instagram riguardo alla campagna di vaccinazione. “Oggi la nonna di Fede farà il vaccino. E sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini di ieri, un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo ‘Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino.

La denuncia su Instagram di Chiara Ferragni

“Se ieri ero arrabbiata oggi lo sono ancora di più. Nonna Luciana aveva il diritto di vaccinarsi da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica”.

La risposta dell’Ats Città Metropolitana di Milano

Arriva la replica dell’Ats Città Metropolitana di Milano: “Nessuno dei nostri operatori ha chiesto alla signora se fosse la nonna di Fedez”.
“La somministrazione offerta oggi alla signora citata da Chiara Ferragni (che ha omesso il comune di residenza nella compilazione dell’adesione) è avvenuta anche per altri cittadini. Come annunciato si sta concludendo la fase della campagna dedicata alla categoria over 80, quindi si stanno compiendo le ultime verifiche per recuperare tutti coloro che hanno aderito”.

“Riceviamo ogni giorno decine di segnalazioni in merito a cittadini over 80 che non sono stati ancora convocati per la vaccinazione anti Covid. Alla luce di verifiche, nella maggior parte di casi si tratta di disguidi dovuti ad errori nella compilazione della domanda. Tutte queste persone vengono contattate telefonicamente e convocate per la somministrazione”.

Il dibattito di Fedez rivolto a Pillon

La Legge Zan è stata ampiamente discussa recentemente. Fedez, rivolgendosi a Simone Pillon, si focalizza sulle effettive priorità che dovrebbe considerare il Paese: “Se vogliamo parlare di priorità, parliamo delle priorità. Vogliamo parlare di come sta gestendo la Lega il piano vaccinale in Lombardia dove ci sono i 90enni e gli 80enni che non sono ancora vaccinati?
Vogliamo parlare di come la Lega non è riuscita a costruire una terapia intensiva spendendo decine di milioni di euro durante l’emergenza?

Oppure per lei era una priorità quando io e mia moglie abbiamo esortato nel nostro piccolo a indossare le mascherine mentre il vostro leader andava in giro a fare assembramenti e a togliersi la mascherina per fare i selfie”.