Resta incinta con kit per l’inseminazione artificiale da 30 euro

di Manuela Zanni

Online si compra di tutto, è vero. Ma restare incinta con un kit fai da te pagato 30 euro e un donatore trovato online è una cosa a dir poco insolita eppure si tratta di una storia realmente accaduta in cui la protagonista,  Bailey Ennis, 24 anni, ha varcato la  nuova frontiera dell’inseminazione artificiale.

Bailey Ennis, mamma  del piccolo Lorenzo grazie al kit “fai-da-te”

A raccontare la storia di Bailey Ennis, lesbica 24enne, è il Daily Mirror. La giovane donna voleva diventare madre, ma non aveva alcuna intenzione di intessere una relazione con un uomo, così ha deciso di comprare il kit su Internet – contenitori, siringa, test per sapere il momento dell’ovulazione – nel settembre 2021, poi ha preso contatto online con il donatore. Ennis è rimasta incinta al primo tentativo e la gravidanza è andata benissimo, il piccolo Lorenzo è nato lo scorso due luglio. Il tutto per soli 30 euro: una procedura di inseminazione artificiale classica, con l’aiuto di una clinica specializzata, ne costa migliaia.

Bailey Ennis

Bailey Ennis

Bailey Ennis: ” Sono felice di aver fatto tutto da sola”

“È bellissimo essere una mamma e sono felice di averlo fatto da sola. Volevo essere madre da quando ero adolescente e ho realizzato di essere lesbica. Sapevo che l’avrei fatto con l’inseminazione artificiale. Non volevo una relazione, ma solo un bambino. Lorenzo è incredibile e mi somiglia moltissimo”, racconta la giovane donna.

Bailey Ennis

Bailey Ennis

Un caffè con il donatore e…il gioco è fatto!

Usando un sito che registra donatori di seme, la ragazza ha trovato qualcuno “che era in salute ed affidabile e aveva fatto il donatore per due coppie Lgbtq. L’ho contattato su Whatsapp, abbiamo preso un caffè, ed è venuto a casa nel momento in cui ovulavo. Non è stato per niente imbarazzante, e siamo d’accordo che sarà nuovamente il mio donatore se vorrò avere altri bambini, che così saranno fratelli di Lorenzo”.

Bailey Ennis

Bailey Ennis

Quando costa l’inseminazione artificiale?

Per la fecondazione eterologa, l’intero ciclo “con seme da donatore con inseminazione intrauterina” costa 1.500 euro, quello con “seme da donatore in vitro” 3.500 e quello con “ovociti da donatrice” la tariffa è fissata a 4000 euro, farmaci compresi.  Nel dettaglio la prestazione di “fecondazione eterologa con seme da donatore con inseminazione intrauterina” prevede un costo per il paziente pr l’intero ciclo assistenziale di 1.500 euro (compresi i 500 per i farmaci); con “seme da donatore in vitro” 3.500 (compresi 500 per i farmaci) e infine per quella con “ovociti da donatrice” la tariffa è fissata a 4000 euro compresi i farmaci.

Bailey Ennis

Bailey Ennis

LEGGI ANCHE: Fecondazione artificiale, dove farla

Per quanto riguarda la fecondazione omologa, tre sono le tipologie e corrispondono a tre diversi gradi di complessità e per ognuna è fissato il limite massimo di compartecipazione alla spesa. Per le prestazioni di livello I, monitoraggio ovulazione + IUI, il costo è di 378,85 euro; per il livello II che prevede  monitoraggio ovulazione più trasferimento embrioni in ambulatoriale, la tariffa è di  955,91. Stessa cifra per le prestazioni più complesse, quelle di livello III e che prevedono il ricovero in day hospital.

Bailey Ennis

Bailey Ennis

LEGGI ANCHE: Fecondazione eterologa, tutto quello che bisogna sapere


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

5 min

Federico Lauri  ha confidato  ai suoi follower di aver risolto un disagio che lo affliggeva da anni. “Mi coprivo sempre con pantaloni a vita alta e fascia contenitiva”, racconta. “Questa condizione mi creava disagio nell’espormi fisicamente. Federico Fashion Style in ospedale per un intervento chirurgico Federico Lauri conosciuto in arte come Federico Fashion Style, ha […]