Nausea, sintomi e come contrastare lo stimolo al vomito

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La nausea è una sensazione di disagio allo stomaco che provoca lo stimolo al vomito, ovvero l’espulsione del contenuto dello stomaco tramite la bocca.

Si tratta di un riflesso di difesa del corpo: lo stomaco, il diaframma e i muscoli addominali si contraggono e, perciò, il liquido gastrico viene evacuato violentemente. Il vomito richiede uno sforzo mentre il rigurgito che fa tornare il cibo alla bocca avviene senza sforzo o nausea.

I sintomi della nausea

La nausea è solitamente accompagnata da una perdita di appetito. All’elenco dei sintomi si possono aggiungere sudorazione fredda, pallore, ipersalivazione, dolore addominale, diarrea e un leggero battito cardiaco accelerato.

Cosa provoca la nausea?

La nausea è causata da varie ragioni, il più delle volte benigne.

  • La causa più frequente è una patologia infettiva come gastroenterite o intossicazione alimentare; in questo caso, il vomito serve ad evacuare l’agente infettivo (batteri, virus o parassiti).
  • Anche la cinetosi causa questi sintomi.
  • Un’allergia o un’intolleranza alimentare sono altre possibili cause, così come l’eccesso di cibo che porta a indigestione o consumo eccessivo di alcol.
  • Il vomito a volte può essere sintomo di una patologia più grave, a carico dell’apparato digerente, renale o cardiaco: appendicite, ostruzione intestinale, colecistite, pielonefrite, infarto, ecc.
  • Molte altre situazioni possono spiegare il fenomeno: un attacco di emicrania, disagio vagale, assunzione di determinati farmaci (soprattutto antitumorali), reazione a determinati anestetici dopo l’intervento chirurgico, ecc.

Cosa fare per contrastare la nausea?

Per limitare la nausea, evitare odori sgradevoli e cibi grassi o fritti. Alcuni rimedi naturali possono anche aiutare a tollerare meglio la nausea ma a condizione di accertarne le cause e dopo aver consultato un medico.

Tradizionalmente, la melissa veniva raccomandata sotto forma di tisana per aiutare le donne in gravidanza a contrastare la nausea. Se si ritiene che la melissa calmi gli spasmi gastrointestinali minori, la sua totale sicurezza non è stata dimostrata. Si consiglia pertanto di chiedere il parere di uno specialista in caso di donne in gravidanza.

Il timo favorisce la digestione e può alleviare la nausea digestiva: è infatti un antispasmodico digestivo. Può essere assunto sotto forma di tisana.

Lo zenzero è usato come pianta medicinale in molti paesi. La radice di questa pianta antinausea, consumata in infusione o in compresse, allevia le nausee legate al mal di mare e post-anestetico, rilassando i muscoli digestivi.

Infine, per i suoi effetti collaterali quasi nulli, la menta piperita è particolarmente indicata sotto forma di tisana per la nausea delle donne in gravidanza. La menta piperita ha effetti rilassanti sullo stomaco.

LEGGI ANCHE: Risvegli notturni, 4 posizioni consigliate.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

• Gavi, The Vaccine Alliance, ha completato l’assegnazione di quasi 200 milioni di dosi di vaccino a 35 paesi a basso reddito, con l’obiettivo di raggiungere milioni di bambini che non hanno ricevuto le vaccinazioni di routine fondamentali durante la pandemia di COVID-19. • Questa assegnazione segue la decisione del Consiglio di Amministrazione di Gavi, […]

Nell’ultima settimana, dall’11 al 17 luglio, l’Italia ha registrato 8.942 nuovi casi di Covid-19. Questo rappresenta un aumento del 62,5% rispetto alla settimana precedente. Il dato emerge dal Monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e del Ministero della Salute, evidenziando una preoccupante crescita della diffusione del virus. Nonostante l’incremento dei contagi, la situazione nei […]

In uno studio condotto dall’UC Berkeley, dalla Columbia University e da altre istituzioni, i ricercatori hanno scoperto che diverse marche importanti di tamponi contengono livelli tossici di metalli. I risultati dello studio I ricercatori hanno acquistato tamponi da grandi marchi dell’UE, del Regno Unito e degli Stati Uniti, secondo un comunicato stampa dell’UC Berkeley Public […]

Per molte donne, la fase premestruale è un periodo associato a fastidiosi sintomi come gonfiore, crampi, sbalzi d’umore e irritabilità. Se anche tu soffri di questi disturbi, ti interesserà sapere che non sei sola e che esistono diversi rimedi naturali per aiutarti ad alleviarli e a vivere questo momento con più serenità. In questo articolo, […]