I migliori spuntini proteici per chi pratica sport

di Danila


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

[multipage]

Chi pratica sport deve anche mangiare bene, in modo sano ed equilibrato, ma anche in maniera specifica. Chi si allena con una certa costanza deve tenere conto non soltanto delle calorie bruciate, ma anche dell’energia che occorre per affrontare l’allenamento. Uno spuntino proteico serve proprio a fare il pieno di energie prima di affrontare l’allenamento, è per questo che uno sportivo non dovrebbe mai saltarlo. Tra l’altro sono anche pasti veloci, per cui non è impegnativo consumarli. Non avete idea di cosa mangiare prima di andare in palestra? Ecco i migliori spuntini proteici per chi pratica sport.

[/multipage]
[multipage]

Yogurt magro a merenda

Lo yogurt è l’ideale come spuntino proteico ma deve assolutamente essere bianco e magro. Sarebbe meglio optare per lo yogurt greco, proprio perché contiene un valore più altro di proteine. Non deve essere comunque essere alla frutta perché questi prodotti sono molto carichi anche di zuccheri, quindi se state seguendo una dieta dimagrante non vanno bene.

[/multipage]
[multipage]

Le uova prima di allenarsi

Le uova sono l’alimento proteico per eccellenza e apportano all’organismo anche sali minerali, ma non bisogna mangiarne troppe perché altrimenti il colesterolo “cattivo” tende a salire. Se ne avete già mangiate più tre durante la settimana potete preparare una frittatina leggera, senza aggiungere sale, a base di albumi. Gli albumi li trovate anche in brik al supermercato.

[/multipage]
[multipage]

Bresaola per uno spuntino proteico

Rispetto ad altri salumi, nonostante sia molto saporito, la bresaola è molto magra e può rivelarsi un ottimo spuntino proteico da consumare al volo. Ma non esagerate con la bresaola perchè non è di sicuro l’alimento più leggero, anche se il vantaggio è che si mangia al volo.

[/multipage]
[multipage]

Grana Padano per lo spuntino

Se vi allenate in pausa pranzo una piccola porzione di formaggio, ma che sia stagionato, può rivelarsi un’ottima alternativa alla classica barretta proteica. Con qualche pezzetto di grana padano ritroverete la grinta e le forze anche grazie al suo sapore molto gradevole.

[/multipage][multipage]

Fiocchi d’avena a colazione

I fiocchi di avena possono rivelarsi utili come ingrediente per una merenda dolce realizzata frullando frutta e aggiungendo un po’ di latte. Potete anche mangiarli con lo yogurt o con un po’ di latte, le possibilità sono davvero tantissime!


LEGGI ANCHE:

Alimentazione dopo l’allenamento, cosa mangiare e cosa evitare

Cibi proteici a colazione, se fai sport comincia così la giornata

[/multipage]

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Nel Nord America sta destando molta preoccupazione tra gli scienziati e ambientalisti una nuova patologia dal nome insolito: la malattia del “cervo zombie”, nota anche come patologia da deperimento cronico (CWD). La malattia ha colpito già 800 cervi e alci nello stato del Wyoming, un numero spropositato se si considera che il primo caso era […]

Soprattutto con l’avanzare dell’età, l’osteoporosi è una malattia che può presentarsi frequentemente: assottiglia la struttura interna delle ossa tanto che basta anche una piccola caduta o urto contro per causare una frattura. Questo può accadere in qualsiasi punto dello scheletro, ma sono soprattutto le fratture del polso, dell’anca e della colonna vertebrale a presentarsi con […]

Il problema dello smog sta diventando sempre più drammatico con sforamenti continui dei livelli consentiti di Pm10 e Pm2,5 nelle principali città italiane. A rischio non c’è solo l’ambiente, ma anche la nostra stessa salute. Ecco perché è importante seguire una serie di buone pratiche che possono aiutare a tutelarsi e ridurre l’esposizione al pericoloso […]

Oggi c’è una nuova speranza per i giovani affetti dalla malattia di Crohn. Una dieta mirata potrebbe, infatti, portare alla remissione della patologia infiammatoria dell’intestino tenue e del colon, anche nei casi più gravi. La sperimentazione, condotta dal reparto di gastroenterologia pediatrica dell’Azienda ospedaliero universitaria Meyer Irccs di Firenze ha ottenuto risultati sorprendenti, aprendo la […]