Alzheimer, quali sono i sintomi più comuni della malattia

di Alice Marchese

L’Alzheimer è una patologia abbastanza complessa che si articola con la perdita di memoria. Qualunque cosa, che sia recente o un ricordo che un tempo era vivido nella mente, adesso non c’è più. Questa malattia è il dramma dei cari e ovviamente del paziente stesso che necessita di svariati strumenti per non dimenticare ad esempio un appuntamento o nei casi più gravi anche dove si trova. Ma quali sono i sintomi più comuni?

I sintomi dell’Alzheimer: non ricordare nulla

Questo è in assoluto il sintomo più comune. Il paziente dimentica qualsiasi cosa: dall’appuntamento preso qualche minuto prima, ad un evento importantissimo per lui o per lei. Ha bisogno dell’aiuto di strumenti che stimolino il ricordo o dei parenti che gli diano una mano. Possono anche dimenticare una ricetta che era loro familiare o a tenere traccia delle bollette mensili. Esse possono avere difficoltà a concentrarsi, e impiegano molto più tempo di prima per fare le cose.

Non completano le attività quotidiane

Estremamente complesso è per loro completare qualunque attività quotidiana e spesso la lasciano a metà. A volte, possono avere problemi per guidare l’auto verso un luogo familiare, per gestire un budget al lavoro o ricordare le regole di un gioco preferito. Si tratta di una patologia estremamente debilitante che mina totalmente gli equilibri di ogni giorno.

Perdono il senso delle date

I pazienti non hanno più il senso del tempo che passa. Inoltre possono avere difficoltà a capire qualcosa se non avviene immediatamente o dimenticarsi come sono arrivati in quel punto.

Leggi anche: Alzheimer, consumare questi alimenti riduce il rischio

I sintomi dell’Alzheimer: hanno problemi visivi

Riscontrano difficoltà nella lettura, nel giudicare la distanza. In termini di percezione, essi possono passare davanti a uno specchio, e pensare che qualcun altro sia nella stanza. Potrebbero non capire di essere loro la persona nello specchio perché in un modo o nell’altro si dimenticano anche di loro stessi.

Alzheimer: difficoltà nel conversare

Questi individui possono fermarsi nel bel mezzo di una conversazione e non avere alcuna idea di come continuare, oppure può accadere che si ripetano. Potrebbero lottare con il vocabolario, avere problemi a trovare la parola giusta o persino dimenticarsi con chi stanno palando.

Non ricordano dove hanno messo gli oggetti

Spesso in questo caso si aiutano con scritte o con i parenti che ricordano loro dove hanno messo gli oggetti. Possono perdere le cose e non essere in grado di tornare sui propri passi per trovarle di nuovo. Questo aspetto nel tempo può peggiorare.

Rinunciare ad hobby e attività

Com’è stato detto precedentemente questi pazienti sono inconcludenti. Pertanto è più frequente che rinuncino ad hobby e attività dal momento che anche socialmente non funzionano come dovrebbero.

Cambia l’umore

L’umore e la personalità delle persone che soffrono del morbo di Alzheimer possono cambiare. Essi possono diventare confusi, sospettosi, depressi, spaventati o ansiosi. Possono essere facilmente suscettibili a casa, al lavoro, con gli amici o nei luoghi nei quali sono al di fuori della loro zona di comfort.

Leggi anche: Alzheimer a 37 anni, tutta colpa della muffa in casa, il dramma di Amie


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

La depressione è una patologia abbastanza complessa da gestire e compromette inevitabilmente la vita di chi ne soffre com’è accaduto a Marco Bellavia che è uscito dalla casa più spiata d’Italia. Ma quali sono i campanelli d’allarme? Leggi anche: Quale tipo di cioccolato è utile contro la depressione? Depressione: quali sono i campanelli d’allarme? I campanelli […]

2 min

Monitorare il vostro stato di salute attraverso un check-up completo può essere davvero utile. Questo vale per chiunque e non soltanto per chi è in età avanzata o chi soffre di una determinata patologia. La prevenzione, come dimostrato e rimarcato da svariate campagne mediatiche nazionali nel corso degli ultimi anni, è fondamentale per tracciare diagnosi […]

3 min

È sempre più discussa la questione dei wurstel con la Listeria e sono in aumento i casi di listeriosi alimentare registrate. Ma cosa sappiamo di questo batterio? Wurstel con la Listeria: cosa significa Listeria monocytogenes è un batterio che causa una tossinfezione alimentare chiamata listeriosi. Questo sta preoccupando lo scenario occidentali e dunque proseguono le […]

2 min

È risaputo che il fumo non giovi alla salute, anzi favorisce la predisposizione a patologie che colpiscono i polmoni, ma non solo. Ci sono tante conseguenze da tenere a mente e che possono condizionare aspetti della nostra vita a cui non pensavamo minimamente. Riduce l’apporto di ossigeno ai tessuti costituenti la pelle. Ma quali sono […]