01 Dicembre 2016 |

I migliori probiotici per una pancia piatta

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
migliori probiotici pancia piatta

Salute: pancia piatta, quali sono i migliori probiotici in commercio? I fermenti lattici vivi sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’intestino: ecco come assumere probiotici e quali scegliere per mantenere la pancia piatta e l’intestino sano!

La pancia gonfia e a volte dolorante è sempre un campanello d’allarme di cui tenere conto; è solitamente legata ad un’alimentazione sregolata o non adatta, che non ci permette di depurarci e digerire correttamente. Anche l’assunzione di alcuni farmaci particolari, come gli antibiotici, può portare gonfiore intestinale, tanto che durante le cure a base di questi medicinali sarebbe preferibile rivedere la dieta e proteggere la flora intestinale con un integratore adatto, come i probiotici. Ma cosa sono queste sostanze e quali sono le migliori per proteggere l’intestino e avere la pancia piatta? Scopriamolo!

Sofar fermenti lattici vivi

22.90 € 12.00 €
Sconto del 48%

Prolife probiotici 45 capsule

12.70 €

Lumen Naturals fermenti lattici vivi

Probiotici: cosa sono?

I probiotici sono organismi viventi, noti anche come fermenti lattici vivi, che possiamo assumere sotto forma di integratori e che rappresentano una protezione naturale per l’intestino, poiché questi stessi organismi sono già presenti nel tratto dell’intestino crasso. In alcuni momenti, per via di stress, alimentazione non corretta e uso di farmaci particolari, la flora batterica può risentirne; per questo, entrano in gioco i probiotici. I fermenti lattici vivi, comunque, possono essere assunti anche senza avere in previsione di assumere farmaci e anche se si segue una dieta corretta.

Probiotici: proprietà

I fermenti lattici vivi possono:

  • aiutare a regolarizzare l’intestino se si soffre di diarrea o stitichezza
  • rinforzare le difese immunitarie
  • contrastare alcune patologie infiammatorie dell’intestino, come la colite e il morbo di Chron
  • aiutare se si soffre di infezioni dell’apparato genitale e urinario, dalla candida alla cistite
  • abbassare i livelli di colesterolo nel sangue
  • aiutare ad assimilare elementi fondamentali, come il calcio

Probiotici: quali tipi esistono?

Esistono davvero molte varietà di fermenti lattici vivi, ma possiamo concentrarci su quelli contenuti nello yogurt (bifidobacterium lactis, Lactobacillus delbrueckii bulgaricus, Streptococcus thermophilus) e quelli contenuti nei formaggi (Lactobacillus casei e Lactobacillus acidophilus). Non sempre è chiaro quale ceppo di fermenti lattici sia utile per noi, dunque nella scelta possiamo orientarci tenendo conto delle nostre esperienze precedenti (lo yogurt tende a crearci ulteriore gonfiore? Alcuni formaggi freschi lasciano il nostro stomaco sottosopra?) e possiamo scegliere un integratore che abbia contenga diverse specie di fermenti lattici, affinché si possano reintegrare quelle mancanti ed eliminare quelle non adatte alla nostra flora batterica.

Probiotici: come assumerli

I probiotici non vanno assunti con bevande o cibi caldi, perché il calore li distrugge. I fermenti andrebbero assunti lontano dai pasti e per almeno 4 settimane, senza interruzioni. Scegliete un integratore che contenga almeno un miliardo di fermenti lattici vivi.

Probiotici: i migliori sul mercato

In commercio esistono molti probiotici, da scegliere in base alle proprie esigenze. Uno molto apprezzato è Culturelle, che contiene 10 miliardi di fermenti lattici a pastiglia. Anche Prolife propone una linea di fermenti lattici vivi, specifici per diversi problemi gastrointestinali. Sofar propone capsule che contengono 24 miliardi di ferenti vivi, mentre Lumen Naturals alza il livello addirittura a 40 miliardi a porzione.

Potrebbe interessarti anche