09 Giugno 2015 |

Tutti i tipi di strascico da sposa: i consigli per sceglierlo e gestirlo al meglio [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Conoscete tutti i tipi di strascico da sposa?Eccoli, con i consigli per sceglierlo e gestirlo al meglio durante il giorno delle nozze. Da quello lunghissimo detto “da cattedrale” o “regale” a quello più corto, detto “strascico a terra”, una carrellata di bellissimi strascichi da sposa tra cui scegliere.

Lo strascico da sposa, che bella invenzione!

Sì, è vero, c’è chi lo ama e chi lo odia, ma, non si può certo negare che lo strascico sia uno dei dettagli più di classe in un abito da sposa.
Sì, è vero, è scomodo da indossare e a fine giornata sarà tutto sporco… ma anche questo è il bello dello strascico: è una sorta di memoria storica dei passi e dei luoghi che visiterete nel vostro giorno più bello.

Ma come scegliere lo strascico che fa per noi?

Partiamo con il dire che ci sono 5 tipi di strascico:

  1. Lo strascico più corto e raso terra che si chiama appunto “a terra”
  2. Lo strascico lungo circa un metro che è detto “da cappella”
  3. Lo strascico lungo più di un metro che si chiama “da cattedrale”
  4. Lo strascico che scende dalle spalle che si chiama “di corte”
  5. Infine, lo strascico Watteau che scende da sotto le scapole fino a terra.

Come si gestisce lo strascico da sposa?

Ebbene, la questione varia da strascico a strascico. Vediamo.

Nel primo caso, cioè quello dello strascico a terra, la gestione riguarda soltanto “la camminata” nel senso che non essendo “afferrabile” con le mani, se non nei casi in cui il modello preveda un’asola, bisogna solo imparare a camminare a passi piccoli per non inciampare. Se è uno strascico perimetrale alla gonna, starete attente sia a non inciampare nella camminata sia a chi vi sta attorno, come damigelle e paggetti. Il trucco? Scegliere le scarpe da sposa più adatte allo strascico che indosserete!

Paradossalmente, lo strascico da cappella e da cattedrale sono a tratti più gestibili del primo perchè si estendono dalle spalle e sono spesso retti dalle damigelle. La difficoltà della gestione è che sono pesanti e devono essere trascinati con attenzione.

Lo strascico di corte, che scende da sopra le spalle o dalla testa, richiede un portamento, appunto, di corte o regale. Se lo indosserete, preparatevi a passare una giornata “da principessa”.

Infine, lo strascico Watteau è il più comodo perchè scende dalle scapole dalle quali subisce un trascinamento più deciso. Il resto del corpo, in questo modo resta libero, anche se uno strascico Watteau si associa sempre a uno strascico a terra o da cappella.

Ora vi lasciamo alla visione della fotogallery che vi illustrerà meglio i tipi di strascico da sposa perfetti per ogni donna e per ogni esigenza durante il giorno del suo matrimonio!