Incoronazione di Re Carlo III: Harry ci sarà ma senza Meghan Markle

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Manca poco meno di un mese all’incoronazione di Re Carlo III, e dopo settimane di dubbi e notizie contraddittorie sulla presenza del figlio ribelle Harry e della moglie Meghan Markle, invitati al grande evento, nonostante i rapporti familiari siano ormai logori, arriva la conferma ufficiale: Harry ci sarà ma senza Meghan.

La conferma da Buckingham Palace

In un comunicato della famiglia reale inglese si legge: “Buckingham Palace è lieto di confermare che il duca di Sussex parteciperà alla cerimonia di incoronazione presso l’Abbazia di Westminster il 6 maggio. La duchessa di Sussex rimarrà in California con il principe Archie e la principessa Lilibet”.

Quindi il secondogenito di Carlo sarà presente ma la moglie no.

Secondo la stampa britannica, la presenza di Harry sarà strettamente limitata alla cerimonia di incoronazione, mentre non prenderà parte a nessuno degli altri eventi organizzati per i tre giorni di festeggiamenti. Insomma, quella di Harry, sarà una sorta di toccata e fuga, e non manca chi vede in questa notizia la conferma ad indiscrezioni di rapporti tesi tra il principe e Meghan.

Meghan resterà in California

Meghan Markle resterà in California, dove la coppia vive dal 2020, per accudire i principini Archie e Lilibet Diana detta Lili, che non ha ancora 2 anni.

Tra l’altro, proprio il 6 maggio, Archie compirà 4 anni.

L’invito ufficiale a prendere parte ai festeggiamenti era arrivato ai duchi di Sussex via email già a febbraio.

Il termine per confermare la propria presenza è scaduto il 3 aprile, ma, a quanto si apprende, la conferma da parte di Harry sarebbe arrivata soltanto ieri o al massimo due giorni fa.

Harry quindi ci sarà: la sua assenza, fanno notare i media britannici, sarebbe stata letta dalla famiglia monarchica come una rottura e avrebbe potuto sancire la fine definitiva dei rapporti tra Harry, che ha intitolato la sua biografia “Spare”, cioè “riserva” o “pezzo di ricambio”e i Windsor.

La complessa organizzazione

Intanto sembra che stiano proseguendo a rilento i preparativi per l’incoronazione, che prevede una organizzazione assai complessa. Secondo il Mirror, a rallentare ulteriormente gli ingranaggi della macchina organizzativa, anche il ritardo di Harry nel confermare la sua presenza alla cerimonia.

Uno dei motivi, secondo regole antiche e rigidi protocolli, è quello della difficilissima disposizione dei posti durante l’incoronazione.

Adesso che Harry ha confermato, i preparativi possono riprendere.

Lo scandalo definitivo è stato evitato, anche se ciò non significa che si arriverà alla pace nella royal family. L’assenza dell’ex attrice americana al momento più importante della vita del suocero è solo l’ultima puntata di una telenovela che di certo durerà ancora a lungo.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria