Ambra Angiolini, biografia, carriera, età, vita privata, compagno, figli

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Ambra Angiolini

Ambra Angiolini nasce a Roma, il 22 aprile del 1977, quindi ha 45 anni. Dopo aver dimostrato una particolare attitudine per la danza, le viene segnalato dalla sua insegnante un casting Fininvest, destinato a ragazze in grado di ballare. Partecipa e il riscontro è positivo, quindi esordisce nel mondo dello spettacolo.

All’età di 13 anni debutta in tv, come figurante in due edizioni di “Fantastico” su Rai1 (nel 1990 e nel 1991). Nell’estate del 1992 è nel programma “Bulli e pupe”, con la regia di Gianni Boncompagni e, dal mese di settembre, entra a “Non è la Rai“. Le viene affidata la conduzione del “gioco dello zainetto” e, grazie alla sua spigliatezza, diventa una delle ragazze più apprezzate. Partecipa anche a “Rock ‘n’ Roll” su Italia2.

Il 1993 è l’anno in cui passa alla conduzione a “Non è la Rai”, esperienza che ripete in seguito. Un anno dopo esordisce come cantante con l’album “T’appartengo”, che viene poi tradotto in lingua spagnola. Terminata l’esperienza nello show Mediaset, partecipa a molti programmi e promuove la sua musica, quindi inizia le riprese del film tv “Favola”.

A partire dal 1995 conduce “Generazione X” e, nel gennaio del 1996, esce il suo secondo disco, “Angiolini”. Sempre nel 1996 affianca Pippo Baudo alla conduzione del Dopofestival di Sanremo e viene scelta dalla Telecom per una campagna pubblicitaria per le schede telefoniche. Approda poi a Canale 5, alla conduzione del programma musicale “Super” e continua a promuovere il suo disco.

Affianca poco dopo Gerry Scotti al timone di “Non dimenticate lo spazzolino da denti”, su Italia 1, quindi passa alla Rai per condurre “Sanremo Top” con Mike Bongiorno. In questo stesso periodo è ospite del Bagaglino al Salone Margherita, per una puntata di “Viva le italiane” a lei dedicata.

Esce intanto il terzo disco, “Ritmo vitale”, e intraprende nel 1997 un tour musicale. Il 1998 è l’anno del debutto come conduttrice radiofonica, su Radio 105. Dopo una breve esperienza come modella nel luglio del 1998, continua a lavorare in radio, in tv e nella musica. Torna sul piccolo schermo nel 1999, con il programma di Rai1 “Gratis”. Vola anche in Marocco per girare il film TV Maria Maddalena, dove interpreta il ruolo di Salomè, insieme a Maria Grazia Cucinotta.

Anni Duemila

Nel 2000 conduce “Tutti pazzi per Sanremo” su Radio Kiss Kiss e torna in tv con “Speciale Pop“. In estate debutta a teatro, con i Menecmi di Plauto. Conduce anche uno programma su Radio 2 e, nel gennaio del 2001, è la protagonista de “La Duchessa di Amalfi”, interpretata nella Basilica del Crocifisso di Amalfi per la regia di Nuccio Siano.

In questo stesso anno è tra i protagonisti della fiction di Rai1 “Una donna per amico” e partecipa allo show commemorativo “Non era la Rai”, per i 10 anni della trasmissione. Torna poi a condurre un programma, “L’assemblea”, su Italia 1. Debutta anche alla regina, per il video “Il bellissimo mestiere” di Marco Masini.

Torna in teatro con il musical “Emozioni” e recita in “Giamburrasca” di Rita Pavone (musical realizzato per la TV in onda su Canale 5 nel 2002). Dopo una pausa per la nascita della figlia Jolanda (avuta dal compagno Francesco Renga), conduce il Cornetto Freemusic Festival nel 2004, 2005 e 2006. Sempre nel 2006 è conduttrice delle prefinali di Miss Italia a San Benedetto del Tronto, con Cristiano Militello.

Ambra Angiolini e Jolanda Renga

Ambra Angiolini con la figlia Jolanda

Il 2005 la vede nel ruolo di opinionista al Festival di Sanremo, condotto da Paolo Bonolis. In seguito affianca Michele Mirabella nel programma di Rai3 “Cominciamo bene estate” e partecipa a uno speciale di Happy Channel dedicato a “Non è la Rai”, oltre a condurre su Fox Life il programma “Chicas”. Torna alla Rai nel 2006, con “Dammi il tempo” ed è nuovamente in radio con “Ci play o ci fai?” su Play Radio.

LEGGI ANCHE: Ambra Angiolini e Francesco Scianna: storia in corso?

Cinema

Ambra Angiolini inizia nell’estate del 2006 le riprese di “Saturno Contro” di Ferzan Özpetek. Segue un 2007 ricco di impegni lavorativi, sulla scia del successo del film (che le vale, tra gli altri, Nastro d’Argento, David di Donatello, Globo d’Oro e Ciak d’Oro).

Nell’autunno del 2007 torna in tv per “Crozza Italia” su LA7. È di nuovo al cinema nel 2008, in “Bianco e nero” di Cristina Comencini, accanto a Fabio Volo, ed è voce narrante del film francese “La volpe e la bambina” (Le renard et l’enfant). Partecipa a numerosi videoclip e torna a condurre programmi in tv nel 2008 (“Stasera niente MTV”).

Nel 2009 esce il film “Ce n’è per tutti” di Luciano Menlchionna, mentre dal gennaio 2010 Ambra è in teatro con “La misteriosa scomparsa di W”, prende parte al progetto “Insula” e partecipa alla ficrion “Eroi per caso” su Rai1. Esce in sala in questo periodo il film “Immaturi“.

Il 2011 la vede nel nel film di Ficarra & Picone “Anche se è amore non si vede” e inizia anche le riprese di “Immaturi – Il viaggio” e prende parte a “Piazzapulita” su LA7. Continua a lavorare in teatro, con diversi spettacoli e, nel 2012, torna al cinema con due film: “Viva l’Italia” e “Ci vediamo a casa”.

Ambra recita poi nella commedia “Mai Stati Uniti” di Carlo Vanzina, che esce nel 2013, anno in cui è anche in “Stai lontana da me”. Nel 2014 la ritroviamo nei film “Maldamore” e “Ti ricordi di me?”. Sempre nello stesso anno, conduce una puntata di “Zelig” e torna al cinema con “Un Natale stupefacente”.

Arriviamo così al 2015, in cui partecipa al film “La scelta” e torna a teatro. È anche impegnata sul set della commedia “Al posto tuo” , mentre l’anno seguente è nel film “7 minuti”. Sempre il 2016 segna il suo ritorno in tv, con la seconda stagione di “Coppie in attesa” su Rai2. La carriera di Ambra nel mondo del cinema prosegue con “La verità, vi spiego, sull’amore”.

Non mancano, per lei, le incursioni nella tv, nel ruolo di giudice di “Amici di Maria De Filippi”, e trova il tempo per incidere una nuova versione del brano “Io, te, Francesca e Davide“. Nell’autunno del 2017 torna al cinema con “Terapia di coppia per amanti” e, in questo stesso anno, è una dei giurati di “Sarà Sanremo”. Compare poi nel 2018 con un breve cameo nella commedia “Vengo anch’io” e conduce su Rai3 “Cyrano – L’amore fa miracoli“.

Insieme a Lodovico Guenzi conduce la diretta tv del concertone del 1° maggio, esperienza che ripete per le edizioni successive. Sempre nel 2018 è in tv con “Il fulgore di Dony” e inizia a girare la serie “Il silenzio dell’acqua” di Canale 5 (viene confermata anche per la seconda stagione). Torna al cinema nel 2019, tra le protagoniste di “Brave ragazze e, nel 2020, calca ancora il palco teatrale. Esce intanto “InFame”, un romanzo autobiografico sulla sua esperienza con la bulimia.

Il regista Ferzan Özpetek torna a dirigere Ambra Angiolini in “Le fate ignoranti – La serie“, reboot televisivo del suo omonimo film del 2001. Il 27 gennaio dello stesso anno esce nelle sale il film “La notte più lunga dell’anno” di Simone Aleandri, di cui è protagonista. La nuova edizione di X Factor la vede inoltre rivestire il ruolo di giudice, insieme a Fedez, Dargen D’Amico e Rkomi: durante la finale al Mediolanum Forum di X Factor 2022, si esibisce con “T’appartengo” dopo oltre 20 anni e la performance diventa subito virale.

Vita privata di Ambra Angiolini, compagno, figli

Ambra Angiolini ha alle spalle una lunga relazione con il cantante Francesco Renga, durata dal 2004 al 2015. Dal loro legame sono nati i due figli: Jolanda, nel 2004, e Leonardo, nel 2006. Dal 2017 al 2021 Ambra si lega sentimentalmente all’allenatore di calcio Massimiliano Allegri.

In una recente intervista su Vanity Fair, racconta: “Hanno detto che rinasco sempre e mi sembra un concetto positivo, soprattutto per gli altri, per le tante donne che mi seguono. Perché io penso sia bello avere degli esempi, persone le cui storie sono come mani a cui attaccarsi, piccoli appigli per uscire dalle situazioni. E allora così mi piace essere raccontata come una che sa rinascere dalle sue ceneri, più che altro sentimentali”.

LEGGI ANCHE: Ambra Angiolini a X Factor: “;12 mesi di terapia dopo l’ultimo ex”.

“La verità?”, aggiunge Ambra Angiolini. “Io non ho bisogno per forza di un amore per stare bene, né la fine di un amore per stare male. L’unico vero fallimento che riconosco è la fine del rapporto con Francesco, il padre dei miei figli. Dopo la rottura della mia famiglia sono caduta in depressione, finita nella fogna delle fogne, ed era giusto che ci finissi, perché era il passaggio dell’elaborazione di un lutto enorme”.

Quindi la conclusione: “Solo da quella cosa ho dovuto risorgere, per tutto il resto non c’è nessuna resurrezione. Più spesso c’è ribellione. La prima, la più importante è avvenuta quando ho cominciato a sceglierlo io, il mio mestiere. Ho sentito che mi batteva il cuore perché mi è venuta voglia di dire tanti no”.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Tra i protagonisti della nuova serie TV “Vanina- Un vicequestore a Catania” con protagonista la siciliana Giusy Buscemi c’è anche Claudio Castrogiovanni, l’attore catanese che nella fiction RAI interpreta l’ispettore capo Carmelo Spanò, braccio destro di Vanina. Scopriamo alcune curiosità sulla sua vita privata e professionale. Claudio Castrogiovanni: biografia e carriera Claudio Castrogiovanni è nato […]