Come curare la Stella di Natale e mantenerla rigogliosa tutto l’anno

di francesca

Le piante mettono allegria, fanno bene all’umore ma soprattutto vivacizzano e adornano le stanze più spoglie della casa. In questo periodo è già tempo di dare un tocco di rosso, ma prima di farlo è importante imparare a curare la Stella di Natale.

La stella di Natale è una pianta grassa

Ha in generale una vita particolarmente lunga e, anche se non ne ha l’apparenza,  appartiene alla stessa famiglia delle piante succulente: quelli che sembrano fiori in realtà sono semplicemente foglie che si colorano di rosso.

Generalmente vengono esposte negli interni per fini decorativi; sono per loro natura particolarmente durature, ma per mantenerle rigogliose bisognerà curare la Stella di Natale nel modo giusto. Sono diverse le malattie che possono colpire una Stella di Natale tra queste c’è sicuramente la funghina, che si presenta quando il terreno della pianta grassa è troppo o costantemente umido.

[amazon_link asins=’8841896167,B0742BM4NX,B07384TMRZ,B00KMNXPLG’ template=’ProductGrid-DC’ store=’donnaclick-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ e75fc178-cf49-43fd-8b0f-82ea62e252a2′]

La stella di Natale ama la luce ma non il sole diretto

Durante l’inverno andrà tenuta in casa, mentre in primavera e in estate, ma in generale quando le temperature si alzano, dovrete spostarla sul balcone o comunque in uno spazio aperto. Ricordate però di sistemarla in un luogo in cui rimanga comunque ben protetta dai raggi del sole. Per mantenere vivo il colore delle brattee (quelle che a voi sembrano fiori), durante la fioritura dovrete tenere la pianta in un ambiente abbastanza luminoso e fresco, specialmente se siete riusciti a conservare in buone condizioni quella dello scorso anno. Può essere importante anche studiare il suo cambiamento nelle stagioni: questo vi renderà consapevoli di come aiutarla a sopravvivere tutto l’anno. Solitamente richiede un’annaffiatura soltanto quando il terreno è asciutto.

Alla stella di Natale piace il calduccio

Durante le prime settimane di dicembre cominceranno a spuntare foglie nuove: a questo punto per farle tingere di rosso dovrete portarla alla luce ma, come dicevamo, fate attenzione al sole e tenetela lontana dalle fonti di calore e dalle correnti d’aria. A questo punto le foglie della Stella di Natale cominceranno a colorarsi di un rosa intenso che poi maturerà in un rosso acceso. Ricordate di tenerla in casa per tutto l’inverno e di non annaffiarla spesso: essendo una pianta grassa non ha bisogno di molta acqua. Nei primi giorni primaverili potete anche pensare ad un travaso, a potare i suoi rametti a 10 cm da terra soprattutto quando inizierà a perdere le foglie. Nei mesi caldi estivi invece potrete posizionarla fuori casa quando arriveranno le temperature miti sopra i 18° ed infine in autunno riportate dentro la vostra bellissima pianta per proteggerla dal freddo.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

4 min

Il Ferragosto è la festa più attesa dell’estate ma forse non tutti sanno che  ha origini nella storia dell’Antica Roma, in seguito intrecciate con la tradizione cattolica. Scopriamole di seguito insieme. Da dove deriva il Ferragosto? Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), in onore di Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da […]

5 min

Ci siamo quasi: manca sempre meno tempo alla fine della scuola e si avvicina, dunque, il momento di pensare anche ai regali maestre fine anno. Il pensiero corre veloce verso le vacanze estive ma, ancora prima, bisogna pensare ai classici pensierini per le maestre e i maestri. Oltre ad essere un segno di cura e […]

2 min

La festa della mamma è sempre più vicina. Cosa regalare alla tua mamma per renderla felice? Il regalo perfetto deve sicuramente rispondere ai gusti e alle passioni della nostra mamma, ma non sempre è facile trovare l’idea giusta che sia online o in un negozio. Regali personalizzati per la festa della mamma Se la tua […]