8 marzo 2016, 5 musei gratuiti per le donne da non perdere

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Volete sapere quali sono i musei gratuiti per le donne da visitare l’8 marzo 2016? In occasione della Festa Internazionale delle Donne i musei italiani apriranno gratuitamente a tutte le donne: un’occasione perfetta per passare un po’ di tempo con le amiche, ma in modo diverso!

Un’occasione da non perdere: un appuntamento con la storia, con l’arte e l’archeologia, la possibilità di passare una giornata con le amiche ma un po’ diversa dalle solite. #8marzoalmuseo è l’iniziativa organizzata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo in collaborazione con musei, aree archeologiche e monumenti statali, che per l’occasione apriranno gratuitamente a tutte le donne. Un’opportunità assolutamente da non perdere! Vediamo quali sono gli appuntamenti più interessanti e i musei da visitare gratuitamente nel giorno della Festa Internazionale della Donna.

Museo Nazionale del Cinema di Torino

Un museo che non è un museo, o almeno non lo è nel senso stretto del termine, ma senza dubbio è una delle mette più gettonate dai cinefili: un luogo speciale e unico nel suo genere, uno dei più importanti al mondo, ospitato all’interno della Mole Antonelliana, uno dei momenti simbolo della città di Torino. Anche se non siete grandi appassionati di cinema questo è un luogo magico e carismatico che dovete assolutamente visitare.

Galleria degli Uffizi a Firenze

Senza dubbio è uno dei più importanti musei italiani e anche uno dei più conosciuti al mondo. Si tratta di un edificio storico che ospita opere d’arte molto preziose provenienti dalle collezioni dei Medici, tra cui spiccano un gruppo di opere religiose e pezzi del Rinascimento di inestimabile valore. La Galleria degli Uffizi ospita inoltre grandi capolavori di Caravaggio, Cimabue, Michelangelo e Raffaello, di Canaletto, Tiziano e di Leonardo da Vinci.

Galleria Borghese a Roma

La Capitale è certo una di quelle città dove le cose da vedere non mancano ma, se non ci siete mai stati, questa galleria all’interno della bellissima Villa Borghese è sicuramente da visitare. E’ un luogo che potremmo considerare unico nel suo genere, sia in merito al numero che all’importanza di opere che ospita: quadri di Caravaggio, sculture di Bernini e opere di Raffaello, Tiziano e Rubens.

Museo Civico di Storia Naturale di Milano

Fondato nel 1838, è uno dei musei naturalistici più importanti d’Europa e ha sede in un palazzo in stile neogotico sottoposto negli anni a ristrutturazioni e lavori di restauro. I suoi 23 saloni d’esposizione conservano quasi tre milioni di pezzi, tra cui ci sono un centinaio di diorami d’Italia. Tra le sezioni più interessanti ci sono quelle dedicate alla paleontologia e alla mineralogia e le sale dedicate alla zoologia. Se avete voglia di vedere un museo un po’ diverso dai soliti, allora questa è la meta giusta per voi!

Palazzo Mocenigo a Venezia

È situato nel sestiere di Santa Croce. Un palazzo vecchio, che esisteva già nel Cinquecento, abitato nell’arco dei secoli fino ai primissimi del Novecento, oggi è una galleria d’arte che ospita la sede del Centro Studi (e del Museo) di Storia del Tessuto e del Costume. Conserva le preziose raccolte di provenienza veneziane e vanta una grande biblioteca specializzata nel settore. Dal 2013, inoltre, all’interno del palazzo ci sono alcune sale dedicate alla storia del profumo e delle essenze, con una particolare attenzione per l’antica tradizione cosmetica di Venezia.

LEGGI ANCHE:

6 viaggi al femminile da fare per la Festa della Donna

Cartoline della Festa della Donna da stampare

Potrebbe interessarti anche