La pizza con la scarola, un must per la tavola di Natale

di Manuela Zanni

Ci sono piatti il cui semplice profumo basta a farci tornare bambini, la pizza con la scarola è uno di questi, perché il suo  ricordo profuma di Natale.

Le origini della pizza con la scarola

Si tratta di un piatto di origini napoletane preparato con pochi ingredienti tra cui protagonista è la scarola, il cui termine deriva dal latino escarius, ovvero commestibile, un ortaggio non particolarmente gustoso da crudo, che, però, una volta cotto insieme ad altri ingredienti come aglio, olive e capperi, acquista un gusto davvero sorprendente. Nella versione light, ovvero cruda, questo tipo di insalata a cespo non ha un sapore particolarmente spiccato. Con un semplice “giro” d’olio e “due salti” in padella, diventa uno dei contorni più apprezzati della cucina partenopea ed ottima alternativa da proporre al posto della solita insalata, immancabile sulla tavola dei napoletani nel giorno di Natale, vestita a festa con olive e capperi, che loro chiamano “scarola ‘nfaccia o mazz” perchè usano cucinarla  direttamente in pentola  imbottita con gli ingredienti  arrotolandola con uno spago come se fosse “un mazzo di fiori”.

Pizza di scarola

Pizza di scarola

Come si prepara la  pizza con la scarola

Ecco che, con quella che avanza, il giorno dopo, per Santo Stefano, un’ottima idea è fare una pizza “coperta” che al suo interno viene farcita con la scarola. Come sempre accade nella cucina italiana, anche nella preparazioni a base di scarola esistono infinite varianti che coinvolgono il pomodoro, il prosciutto, persino il lardo che la  trasforma in una pietanza calorica che stona, tuttavia con le proprietà diuretiche, dimagranti e disintossicanti dovute all’alta quantità d’acqua contenute nella versione cruda.
Quella che,  di seguito,  vi proponiamo, è la versione base della pizza con la scarola che potrete modificare in base alla vostra fantasia.

LEGGI ANCHE: Natale 2022, come preparare in casa il panettone

La ricetta della pizza con la scarola

Ingredienti
Per l’impasto
500 gr di farina manitoba
un cubetto di lievito di birra
un pizzico sale
acqua q.b.
Per il ripieno
2 scarole grandi
uno spicchio di aglio
una manciata di capperi
una manciata di olive nere snocciolate
qualche pinolo

Pizza di scarola

Pizza di scarola

In una ciotola impastate bene tutti gli ingredienti e lasciate lievitare per unora e mezza circa. Nel frattempo lavate bene la scarola. A questo punto  in un tegame mettete capiente la scarola, l’aglio, i capperi, le olive e un bel giro di olio di oliva. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere bene fino a farla appassire. Stendete metà dell’impasto lievitato in una teglia, adagiatevi la scarola cotta, ricoprite con la restante pasta e sigillate i bordi. Infornate a 200°C per 30 minuti in forno preriscaldato. Controllate la cottura fino a farla dorare in superficie. Servite tiepida.

LEGGI ANCHE: Il pudding di Natale, goloso riciclo di panettone e pandoro 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Le lenticchie in umido sono un piatto assolutamente delizioso da gustare sia con la pasta, sia servite da sole o come contorno abbinato alla carne. Sono perfette per questo periodo dell’anno quando le temperature sono più basse. Prima della cottura però si lasciano per 8 ore in acqua e in un secondo momento si prosegue […]

1 min

Schiacciate, fritte o saltate in padella, le patate possono essere cucinate in tanti modi. E, a volte, ne compriamo più di quelle che ci necessitano. Cosa fare con quelle che restano? Le possiamo congelare? Si possono congelare le patate crude? Ebbene, è meglio evitare di congelare le patate crude. Perché? Rischiano di diventare nere e […]

2 min

Se volete un piatto orientale e particolarmente speziato potete optare per il pollo al curry. Ovviamente, esistono diverse varianti e procedimenti che incontrano i gusti di tutti. Alcune prevedono l’aggiunta di pomodori pelati, di yogurt, c’è chi lo prepara senza latte, chi sceglie spezie più o meno piccanti. Da accompagnare con il riso basmati freddo. […]

2 min

Le polpette di carne con peperoni e besciamella sono un piatto assolutamente da provar e semplicissimo da realizzare. Le polpette di carne, peperoni e besciamella sono un secondo piatto ricco e gustoso, un’ ottima alternativa alle classiche polpette fritte. Perfette da servire come secondo piatto accompagnate da verdure cotte o crude di stagione oppure potranno […]

2 min

Il Kafteji è un piatto tunisino assolutamente da provare. Si tratta di una pietanza caratteristica coloratissima e accompagna i pasti. Semplice da realizzare. Le verdure vengono fritte e successivamente anche le uova, la zucca e i peperoni. Solitamente si serve con carne, fegato oppure con il pane. Scopriamo insieme come realizzarla! Kafteji: ingredienti Patate 1,5 […]