Come legare l’arrosto, tecniche e consigli

di Elisa Malizia


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Legare l’arrosto serve a mantenere il taglio di carne in forma senza sfaldarsi, consente una cottura uniforme e lascia che gli aromi restino ben saldi sulla carne. Legare l’arrosto, dunque, è fondamentale per una buona riuscita del piatto, ma come si procede? Cosa occorre? Vediamolo insieme.

Legare l’arrosto: procedimento

Per legare l’arrosto non vi serve altro che:

  • il taglio di carne scelto
  • filo da cucina
  • mazzetti di aromi

Come procedere?

  • Eliminate dalla carne le parti grasse e dure
  • circondate il taglio di carne con il filo da cucina
  • annodate il filo su uno dei lati più corti del taglio di carne
  • passate il filo sotto la carne e avvolgetela nel senso della lunghezza, il filo dovrà uscire sul lato opposto
  • create una sorta di asola con il filo, tirandolo verso l’altro e girandolo attorno alle dita
  • passate il filo sotto la carne fino a ricongiungerlo con l’asola
  • passate il filo da cucina nell’asola e poi fuoriuscite dalla stessa, lasciandola andare
  • tenete ben fermo il taglio di carne e tirate il filo, stringendolo attorno alla carne
  • ora, posizionate il filo al centro del taglio di carne e iniziate un nuovo giro, ripetendo tutto il procedimento per formare l’asola fino a coprire tutta la carne
  • avvolto tutto il taglio di carne, fermate il filo da cucina infilandolo nell’asola iniziale, annodatelo ben stretto
  • completata la legatura, potete inserire all’interno delle maglie i mazzetti di aromi che avete scelto

A questo punto, potete procedere alla cottura del vostro taglio di carne, per ottenere un arrosto succulento da leccarsi le dita!

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria