La pasta fatta in casa, alcune regole per conservarne la freschezza

di Manuela Zanni

Fare la pasta fresca è una delle tradizioni irrinunciabili delle donne italiane, le quali amano, soprattutto quando hanno tempo a disposizione, ancora molto cimentarsi con la cucina di un tempo, preparata con cura, specialmente nei giorni di festa.

Non sempre, però, si ha il tempo di preparare la pasta fresca sul momento, dunque è importante capire come conservarla al meglio per non perdere il gusto di questa pasta genuina.
Fortunatamente, la pasta fresca può essere conservata in vari modi, tutti molto semplici: vediamo come fare.

 Conservazione in frigorifero

Per conservare la pasta fresca fatta in casa nel frigorifero di casa, basterà metterla in un contenitore chiuso ermeticamente. In questo modo si manterrà in perfette condizioni a patto però di consumarla entro pochi giorni. La pasta fresca senza uova si conserva bene in frigorifero per 1 o 2 giorni al massimo. Quella con le uova si conserva un po’ di più per 3-4 giorni. Queste indicazioni però non valgono per la pasta ripiena come tortellini o ravioli, perché con il freddo del frigo aumenta l’umidità del ripieno. In questo modo la sfoglia può rompersi e causare la fuoriuscita del ripieno.

Conservare nel congelatore

Preparata la pasta e stendetela su un vassoio, badando di non creare sovrapposizioni. Congelate la pasta cruda sul vassoio e, se il formato di pasta è corto, potete trasferirla in un sacchetto che la contenga tutta, quando la pasta sarà già ben congelata. Quando deciderete di cuocere la pasta, vi basterà farla scongelare a temperatura ambiente o nel frigo, e poi procedere alla normale cottura. Questo procedimento è ottimo anche per conservare la pasta fresca ripiena. Potete conservare la pasta congelata per un massimo di 3 mesi.

Conservare la pasta fresca essiccandola

Fate essiccare la pasta fresca sul telaio, per almeno 12 ore; trasferitela poi in sacchetti di plastica e conservatela nella dispensa, lontano da fonti di calore e umidità. Questo procedimento di conservazione non è adatto alla pasta fresca ripiena.

 

Conservare la pasta fresca cotta

Cuocete la vostra pasca fresca (anche quella ripiena e la sfoglia per le lasagne) e fatela raffreddare completamente. Se avete intenzione di consumare la pasta entro tre giorni, potete conservarla in frigo, ponendola in un contenitore forato (come quelli nei quali viene conservata la ricotta). Se, al contrario, non volete consumare la pasta fresca a breve, potete congelarla con il metodo prima descritto.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Il Gazpacho è una ricetta tipica spagnola. Si tratta di una zuppa fredda e senza cottura a base di pomodoro, verdure e pane raffermo, tipica della cucina spagnola, originaria dell’Andalusia. Gli ingredienti sono peperoni, pomodori, cipolla, cetrioli e altri ortaggi frullati. Da unire il pane ammorbidito con un pizzico d’aceto. Ovviamente vi sono alcune varianti […]

2 min

La ratatouille è una ricetta francese ed è semplicissima da preparare. Amatissima soprattutto da chi preferisce i contorni con ortaggi abbastanza saporiti. Ha un gusto molto particolare, può assumere dei toni decisamente mediterranei. La ratatouille è, infatti, un’antica ricetta provenzale con le verdure stufate, originariamente un piatto povero contadino. La versione italiana potrebbe essere la […]

2 min

Le patate sono degli alimenti straordinari che impreziosiscono la nostra dieta e si possono inserire in qualsiasi ricetta. Però, in alcuni casi, possono causare qualche disturbo soprattutto se si tratta di patate germogliate. Cosa succede se mangiamo le patate germogliate Le patate con i germogli contengono solanina. Si tratta di un alcaloide prodotto dalla pianta […]

2 min

Il tiramisù è uno dei dolci più amati. Bastano gli ingredienti giusti e il gioco è fatto. La versione classica è il dessert italiano per eccellenza, uno dei più golosi e conosciuti al mondo. Ricetta tiramisù: ingredienti Mascarpone 250 g Uovo: 3 Zucchero: 100 grammi Caffè forte 20 cl Amaretto: 2 Biscotto Nel Cucchiaio Polvere […]