Orbiting: cosa fare quando è finita, ma continua a “ronzarti” intorno

di Romina Ferrante


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Quando una relazione finisce, sia essa all’inizio di una conoscenza, sia dopo vari anni di rapporto può capitare che nonostante lui sia sparito continui a guardare insistentemente le tue storie sui social, mettere un like, insomma a “ronzarti” intorno.

Che cos’è l’orbiting

Questo fenomeno si chiama Orbiting, che deriva dall’inglese “to orbit” e che consiste nell’orbitare attorno a qualcuno, giocando sull’ambiguità e l’assenza di chiarezza nella comunicazione. Questo fenomeno è strettamente legato al Ghosting, quando cioè la persona sparisce improvvisamente senza dare una spiegazione, salvo poi continuare a visualizzare le storie sui social, senza mai creare un’interazione reale.

Questo comportamento è molto dannoso perché influisce sull’emotività della controparte, lasciandola nel dubbio e nella speranza che ci possano essere degli sviluppi futuri positivi.

Trovarsi in situazioni di questo tipo non è di certo un segnale incoraggiante. Chi fa orbiting spesso è semplicemente annoiato, vuole mantenere il controllo e far sentire la sua presenza o tenere “in caldo” per i periodi di magra. In ogni caso difficilmente proverà un reale interesse verso l’altra persona.

Cosa fare in caso di orbiting?

L’unica soluzione da adottare in questi casi è la fuga. Se il suo guardare insistentemente le storie non fa altro che alimentare la tua frustrazione e non riesci a fare a meno di guardare i suoi social, la prima cosa da fare è smettere di seguirlo e nei casi più gravi bloccarlo, per non offrirgli più margini di manovra.

In questo modo eliminerai in un colpo solo la tentazione di spiare il suo profilo e nel frattempo ti sarai tolta di dosso un grosso peso.

In alcuni casi potrebbe anche tornare a farsi sentire, facendo finta che non sia successo nulla. Non torna certo per amore o perché ha capito quanto sei importante e speciale. Lo fa solo perché non accetta di essere stato messo da parte. Se torna l’unica cosa fare è ignorarlo o rispondere per le rime, senza mai cedere.

Lo step finale sarà quello di accettare quanto successo, imparando la lezione e cercando in futuro di comprendere meglio la persona che si ha di fronte.

 

 

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Ogni relazione, indipendentemente da quale tipologia abbia, è destinata ad avere degli alti e bassi, inclusi conflitti e litigi. Delle volte questi possono essere causati da questioni banali, come ad esempio la scelta del ristorante dove andare a mangiare, mentre altre volte possono essere dovuti a problemi più seri come la mancanza di comunicazione o […]