Potatura e cura del verde, ecco come scegliere gli attrezzi giusti

di Claudia Scorza

Oltre a considerare alcuni fattori ambientali, come il periodo dell’anno e le modalità d’intervento, per esempio quanto, come e dove potare i rami, è fondamentale utilizzare gli attrezzi giusti limitando la fatica e ottenendo un buon risultato finale.

La scelta dell’attrezzo per la potatura e per l’estirpare delle piante selvatiche dipende di solito dal diametro del ramo e dal tipo di vegetazione, ma è sempre fondamentale che ogni strumento utilizzato sia in buone condizioni e ben affilato per effettuare un taglio netto e pulito o sradicare in modo perfetto.

Largo spazio non solo a forbici a due lame, a una lama o a battente, utili per la potatura sia delle piante sul terrazzo sia sul balcone, ma anche a seghe, svettatoi, estirpatori e troncarami, perfetti quest’ultimi per tagliare rami sul terrazzo o in giardino.

Inoltre, tra i prodotti in commercio più utili per chi ha un terrazzo e soprattutto un giardino troviamo gli estirpatori Fiskars, una pratica soluzione per rimuovere radici ed erbacce che infestano il giardino o le piante sul terrazzo come, per esempio, il dente di leone, evitando di scavare, piegarsi o utilizzare sostanza chimiche.

Fiskars_Garden_Action_SmartFit_Weed_puller_1020125 (2)

I denti in acciaio inox di questi attrezzi, infatti, entrano in profondità nel terreno e afferrano le radici da quattro direzioni diverse, staccandole in modo pulito e senza  smuovere il terreno.

Si può scegliere tra tre modelli di estirpatori in base alle proprie esigenze: si va dall’Estirpatore Fiskars Xact, robusto e con design ergonomico, all’Estirpatore Fiskars SmartFit, che si adatta a qualunque utilizzatore grazie al manico regolabile, per arrivare all’Estirpatore Fiskars Light, facile da usare grazie alla leggera struttura in alluminio.

Se volete provare a prendervi cura del vostro verde con gli utensili da giardino Fiskars avete un incentivo in più: dal 1° marzo al 15 maggio su tutti i prodotti Garden, Fiskars rimborsa 10 euro per una spesa minima di 60 euro e 25 euro per una spesa minima di 120 euro, come potete leggere sul sito dedicato www.fiskarspromozioni.it.

Con gli strumenti giusti potrete dire addio al giardiniere e curare le piante in vaso, le piccole aiuole, i fiori e gli alberi in modo autonomo e semplice, ottenendo ottimi risultati.

Contenuto a scopo pubblicitario

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

A volte accade che nonostante l’utilizzo di prodotti particolarmente profumati, quando ritiriamo il bucato dalla lavatrice in realtà l’odore non sia così gradevole. Questo si verifica perché anche la lavatrice ha bisogno di pulizia e manutenzione tra il calcare rilasciato e i residui di detersivo. Scopriamo tutti i rimedi naturali per pulirla alla perfezione senza […]