Lucidare l’argento: consigli e prodotti di pulizia più efficaci

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Per la pulizia dell’argento esistono diversi prodotti in commercio. I più conosciuti sono Argentil, Smac Argento Silver e Sidol. Si tratta di prodotti in crema o spray (leggermente abrasivi come tutti i prodotti di questo tipo).

Per l’utilizzo occorre strofinare l’argento con un panno.
Il prodotto rilascia una pellicola protettiva che manterrà l’argento lucido per qualche mese. Subito dopo bisogna risciacquare con acqua tiepida ed asciugare per bene, lucidando con un panno di cotone morbido.

[prodotti_amazon]
[amazon] Panno lucidante per argenteria [/amazon]
[amazon] Soluzione antiossidante per argenteria [/amazon]
[amazon] Pulitore ultrasuoni per argenteria e gioielli [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Per pulire e lucidare l’argento esistono però altri metodi “fai da te” non meno efficaci e con il vantaggio di evitare il cattivo odore dei prodotti specifici e il loro eventuale effetto tossico.

  • Uno di questi metodi prevede l’utilizzo del dentifricio: la procedura è la stessa: lucidare con un panno e dentifricio per qualche minuti, risciacquare con acqua tiepida e asciugare avendo cura di rimuovere tutti i residui d’acqua.
  • Un altro rimedio casalingo prevede l’utilizzo del bicarbonato. Si può strofinare a secco o inumidendo leggermente la superficie da pulire. In seguito sarà sufficiente lucidare con un panno di cotone asciutto.

Un metodo particolarmente adatto per la pulizia e lucidatura dei gioielli in argento è quello che utilizza sale e alluminio sfruttando una nota reazione chimica. Tale reazione porta all’eliminazione della patina di ossido formatasi sugli oggetti preziosi.

Prendete un recipiente di alluminio usa e getta, riempitelo di acqua tiepida e aggiungete un po’ di sale fino a seconda delle dimensioni del contenitore di allumini (1 o 2 cucchiaini per contenitori di medie dimensioni).

Fate sciogliere il sale mescolando e lasciate immersi gli oggetti per qualche ora a seconda del loro grado di ossidazione. Infine asciugate e strofinate con un panno di cotone morbido. Si consiglia di evitare di pulire con questo metodo oggetti con pietre e altri materiali diversi dall’argento dal momento che la soluzione salina potrebbe rovinarli.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il decluttering, termine inglese che si può tradurre come “fare ordine“, è una pratica sempre più diffusa che mira a eliminare il superfluo per fare spazio al necessario. In un’epoca in cui siamo continuamente bombardati da oggetti, informazioni e stimoli visivi, la necessità di semplificare la nostra vita diventa sempre più pressante. Ecco perché è […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]