Lavori a maglia: maglioncino con bordi traforati

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Qui di seguito trovi tutte le istruzioni per realizzare e confezionare a maglia l’originale pull melange dai bordi traforati. Lo schema è semplicissimo, la lavorazione dei bordi si fa all’uncinetto con catenelle e maglie basse.

[prodotti_amazon]
[amazon] 11 coppie ferri da maglia in acciaio [/amazon]
[amazon] Il lavoro a maglia, la guida [/amazon]
[amazon] Set per lavoro a maglia [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Ti serve

  • 400 g di filato di cotone
  • ferri n° 3
  • uncinetto n° 3

Dietro
Con i ferri n° 3 avviate 120 maglie e lavorate a maglia rasata.
A 28 cm di altezza totale per gli scalfi intrecciate ai lati, ogni 2 ferri, 4 maglie per 1 volta, 2 maglie per 2 volte e diminuite, all’interno di 2 maglie, ogni 2 ferri, 1 maglia per 4 volte.
A 46 cm di altezza totale intrecciate tutte le maglie.

Davanti
Si lavora come il dietro.
A 30 cm di altezza totale, per lo scollo, intrecciate le 76 maglie centrali e proseguite sulle 2 parti separatamente. A 46 cm di altezza totale intrecciate le maglie rimaste per ciascuna spalla.

Manica
Con i ferri n° 3 avviate 60 maglie e lavorate a maglia rasata, aumentate ai lati ogni 6 ferri, 1 maglia per 7 volte. A 18 cm di altezza totale per gli scalfi intrecciate ai lati, ogni 2 ferri, 4 maglie per 1 volta, 2 maglie per 2 volte, e diminuite, all’interno di 2 maglie, ogni 2 ferri, 1 maglia per 20 volte.
A 30 cm di altezza totale intrecciate le maglie rimaste.

Cucite le spalle e i fianchi, chiudete e montate le maniche.

Per il bordo inferiore lavorate con l’uncinetto nel seguente modo:
1° giro: a maglia bassa
2° giro: ripetere 20 catenelle e 3 maglie basse, tagliare e fermare il filo.
3° giro: puntate l’uncinetto al centro di un anello di catenella del giro precedente e lavorate una maglia bassa, poi ripetete 4 catenelle e 1 maglia bassa nel centro dell’anello di catenella seguente.
4° giro: lavorate 5 maglie basse in ogni arco di 4 catenelle del giro precedente.
5° giro: a punto gambero, che si lavora come la maglia bassa procedendo da sinistra verso destra. Tagliate e fermate il filo.

Eseguite il bordo inferiore delle maniche come il bordo del maglioncino, eseguendo però gli anelli di catenella con 51 maglie invece di 20.
Per il collo, con i ferri n° 3 riprendete lungo lo scollo dietro (solo sulle 38 maglie centrali) 33 maglie e avviate a nuovo 60 maglie e lavoratele a maglia rasata per 14 ferri, quindi lasciate tutte le maglie in sospeso.
Con l’uncinetto n° 3 eseguite lungo lo scollo del davanti e le spalle del dietro 1 giro a maglia bassa, quindi partendo da una spalla eseguite la catenella agganciandovi con una maglia bassa allo scollo ogni 4 maglie e alle maglie sospese del bordino del collo prendendo 1 volta 1 maglia e 1 volta 2 maglie insieme. Il numero delle catenelle andrà aumentando e diminuendo a seconda della posizione in cui si trova, 20 catenelle sulle spalle, 30 negli angoli e 25 lungo lo scollo del davanti.
Al termine ripiegate il bordino del collo e cucirlo a punto indietro.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il decluttering, termine inglese che si può tradurre come “fare ordine“, è una pratica sempre più diffusa che mira a eliminare il superfluo per fare spazio al necessario. In un’epoca in cui siamo continuamente bombardati da oggetti, informazioni e stimoli visivi, la necessità di semplificare la nostra vita diventa sempre più pressante. Ecco perché è […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]