Lavori a maglia: istruzioni per un pull melange a coste

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Segui le istruzioni di questo semplice schema, movimentato da coste e trafori e realizza un originale pull dalle maniche oversize lunghe fino al gomito.

Ti serve (Taglia 42/44)

  • 300 g di filato di cotone melange
  • ferri n° 4,5 e n° 5

[prodotti_amazon]
[amazon] Gomitolo lana melange [/amazon]
[amazon] Ferri da calza [/amazon]
[amazon] Imparare lavoro a maglia con moduli [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Realizzazione

Dietro
Con i ferri 4,5 avviate 50 maglie e lavoratele a coste 2/2, ovvero:
1° ferro e ferri dispari: procedete alternando 2 maglie a diritto e due maglie a rovescio
2° ferro e ferri dispari: lavorate le maglie come si presentano.
A 10 cm di altezza avviate a nuovo ai lati 30 maglie per le maniche con i ferri n°5 e lavorate così il 1° ferro: 2 maglie a diritto, * 1 gettato, 2 maglie insieme a diritto, 5 maglie a diritto*. Ripetete da * a *.
Proseguite a coste 6/1, ovvero:
1° ferro e ferri dispari: procedete alternando 6 maglie a diritto e 1 maglia a rovescio
2° ferro e ferri dispari: lavorate le maglie come si presentano.
A 43 cm di altezza totale dividete le maglie a metà per lo scollo e proseguite sulle due parti separatamente, diminuite verso il centro, all’interno di 3 maglie, ad ogni ferro, 1 maglia per 9 volte e ogni 2 ferri 1 maglia per 8 volte.
Per diminuire la maglia a rovescio eseguite nel ferro precedente 1 gettato e contemporaneamente lasciate cadere la maglia a rovescio in modo che si sfili fino al gettato di inizio lavoro.
A 54 cm di altezza totale intrecciate le maglie rimaste per ciascuna spalla, lasciando cadere le maglie a rovescio come per le diminuzioni dello scollo.

Davanti

Si lavora come il dietro.
A 34 cm di altezza totale, dividete le maglie a metà per lo scollo e proseguite sulle due parti separatamente, diminuite verso il centro, all’interno di 3 maglie, ogni 2 ferri, 1 maglia per 17 volte.
Per diminuire la maglia a rovescio eseguite nel ferro precedente 1 gettato e contemporaneamente lasciate cadere la maglia a rovescio in modo che si sfili fino al gettato di inizio lavoro.
A 54 cm di altezza totale intrecciate le maglie rimaste per ciascuna spalla, lasciando cadere le maglie a rovescio come per le diminuzioni dello scollo.
Cucite insieme le due parti, prima una spalla e la parte superiore della manica.
Con i ferri n°4,5 riprendete lungo lo scollo 160 maglie e lavoratele a coste 2/2, in corrispondenza della punta del davanti e del dietro segnate le 2 maglie centrali e lavorate insieme a diritto la prima delle maglie centrali e quella che la precede, passate la 2° maglia senza lavorarla, lavorate a diritto la maglia seguente e su questa accavallate la maglia passata.
Riprendete queste diminuzioni incolonnate alle precedenti, ogni 2 ferri, per 4 volte, quindi terminate con 4 ferri di maglia tubolare*.
Cucite il collo, l’altra spalla e la parte superiore dell’altra manica. Con i ferri n°4,5 riprendete lungo i bordi delle maniche 80 maglie e lavoratele a coste 2/2. A 12 cm di altezza terminate con 4 ferri a maglia tubolare.
Cucite i fianchi e i sottomanica.
*Maglia tubolare di chiusura
1 maglia a diritto, filo davanti, passare 1 maglia a rovescio senza lavorarla, filo dietro. Ripetere per tutti i ferri fino all’altezza desiderata, chiudere le maglie a punto maglia con un ago da lana.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]