Giardinaggio, come coltivare l’avocado in casa

di Claudia Scorza

Siete amanti dell’avocado e vorreste coltivarlo con le vostre mani? Non potreste fare cosa migliore, viste le grandi proprietà benefiche che questo frutto possiede. Grazie alle vitamine, alle proteine e ai sali minerali in esso contenuti, l’avocado previene l’invecchiamento cellulare, aiuta a contrastare i depositi di colesterolo, protegge dall’Alzheimer e favorisce la ripresa dalla depressione.

Servono altri motivi per innamorarsi di un frutto tanto buono e facile da  coltivare? Ebbene sì, non stiamo scherzando! Coltivare l’avocado in giardino, sul balcone o in terrazzo è davvero semplice. Soprattutto se seguite le nostre indicazioni ed utilizzate la tecnica della moltiplicazione per seme.

Prendete il nocciolo dell’avocado e ripulitelo bene da eventuali residui di polpa. Poi infilate nel seme quattro stuzzicadenti perpendicolari tra loro e posizionate il nocciolo dentro un bicchiere con dell’acqua, rivolgendo la parte più arrotondata del nocciolo verso il basso. Il seme deve rimanere come appoggiato ad un graticcio formato dai quattro stuzzicadenti in modo che risulti immerso nell’acqua solo per metà.

A questo punto posizionate il bicchiere in un luogo abbastanza illuminato, aggiungendo di tanto in tanto l’acqua a mano a mano che evapora. Ora pazientate un po’, circa un mese, poi inizieranno a spuntare le prime radici.

Abbiate sempre cura di aggiungere l’acqua a poco a poco perché dal seme spunterà anche un piccolo germoglio che poi diventerà una bella fogliolina. Una volta che sarà germogliato potrete interrare il seme, eliminando la struttura a graticcio. Posizionate il seme con radici e germoglio in un vasetto con della terra e sistematelo in un posto umido e piuttosto caldo. Evitate di bagnare troppo la terra, che dovrà essere sempre drenata.

Durante i mesi invernali, spostate la piantina di avocado in un luogo caldo e possibilmente soleggiato se la tenete in vaso, se invece è interrata in giardino, abbiate l’accortezza di coprire la pianta con un telo di plastica per proteggerla da eventuali sbalzi di temperature che potrebbero farla soffrire o addirittura morire.

Nel giro di qualche tempo, la piccola piantina diventerà una bellissima pianta di avocado da cui poter gustare i frutti, utilizzandoli  in tantissime ricette a base di avocado, dalla salsa guacamole al sushi! Cosa aspettate a mettere alla prova il vostro pollice verde coltivando un ottimo frutto tropicale?

Leggi anche:


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

In questi giorni uno dei temi più caldi, oltre alla triste notizia della scomparsa di Sua Maestà la Regina II d’Inghilterra, è legato al razionamento della luce. Scopriamo, di seguito, di cosa si tratta e in cosa consiste nel dettaglio. Perché sostituiscono i contatori luce, acqua e gas A breve l’Europa si avvicinerà  verso l’obbligo […]

2 min

Esistono dei metodi per eliminare i cattivi odori in casa. Purtroppo a volte succede che questi siano persistenti e che non vadano via semplicemente spalancando la finestra. Ecco tutti i rimedi per eliminarli. Cattivi odori in casa: come eliminarli Ci sono certi odori che inevitabilmente possono trovarsi in casa. La puzza di fritto a volte […]

2 min

Un nido di vespe può essere un problema serio, oltre a fare paura a chiunque lo scopra. Fortunatamente ci sono dei metodi per rimuoverli in completa sicurezza. Come riconoscere un nido di vespe Non è difficile da riconoscere. I luoghi in cui più frequentemente sono: sul balcone, sotto la grondaia in prossimità di strutture di […]

2 min

La muffa può colpire qualunque cosa. Che sia cibo, mobili, pareti e persino vestiti. Purtroppo insieme a questo si aggiunge un odore sgradevole che è difficile da togliere. Se non interveniamo nel modo giusto c’è il rischio di perdere i nostri capi. Fortunatamente per ogni tessuto c’è un rimedio naturale fatto apposta per lui. Come […]

3 min

Per realizzare il sapone fatto in casa sono necessari gli ingredienti giusti. Il procedimento non è semplicissimo, ma con i giusti accorgimenti riuscirete a fare tutto nel migliore dei modi. Basta questo e una dose di pazienza. Inoltre potrete aggiungere al composto la fragranza che più preferite così da personalizzare il vostro sapone. Come realizzare […]