Come scegliere le tende giuste? Idee e spunti

di Romina Ferrante

Le tende possono trasformare radicalmente l’ambiente in cui ci troviamo, ma quali sono le tende giuste per gli interni della nostra casa? Scopriamolo insieme.

Come fare la scelta giusta

Sontuose, eleganti, semplici, leggere, a fantasia. Esistono tantissimi tipi di tenda. Lo stile che scegliamo però dipende da diversi aspetti:

  • l’arredamento dell’ambiente;
  • il tipo di finestra (finestra che sia apre dall’interno, dall’esterno, porta a vetri ecc.);
  • la quantità di luce che si vuole fare entrare nella stanza (si vuole far filtrare la luce o impedire la vista dall’esterno?);
  • la dimensione della stanza;
  • il colore delle pareti;
  • la facilità di lavaggio e manutenzione.

È importante avere una visione d’insieme della stanza, così da scegliere i colori e i tessuti più adatti ai vostri gusti e alla vostra personalità.

Fate attenzione alla dimensione delle finestre

La scelta delle tende è influenzata dalle dimensioni della finestra. Se vogliamo fare sembrare le nostre finestre piccole più grandi dobbiamo optare per tessuti leggeri. I bordi superiori non dovranno essere troppo alti e la tenda dovrà scendere un po’ sotto il davanzale, così da dare l’impressione che la finestra sia più alta.

Se le finestre sono alte e strette meglio puntare su una tenda drappeggiata su un lato, che farà immediatamente apparire la finestra più larga. Una mantovana su un telaio la ridurrà in altezza.

Nel caso in cui le finestre siano larghe le tende dovrebbero essere lunghe fino al pavimento.

Per aggiungere ampiezza alle finestre strette sarà sufficiente alzare l’asta della tenda di 30 cm da entrambe le parti del telaio, mentre per allungare le finestre corte si possono utilizzate tessuti con strisce verticali e posizionare tenda e mantovana 15 cm sopra il margine superiore del telaio. In questo modo la tenda sembrerà più alta.

Per ridurre la lunghezza delle finestre basterà far arrivare la tenda al davanzale.

I Drappeggi e le mantovane

Serviranno a creare con le loro pieghe un gioco di luci ed ombre, soprattutto nel caso di tessuti leggeri. Nel caso di tende classiche daranno alla stanza un tocco elegante e sofisticato. In questi casi vengono spesso usate le mantovane, soprattutto in presenza di finestre alte e per tendaggi importanti.

Le mantovane permettono di nascondere le guide e i sistemi di fissaggio delle tende e sono disponibili in tantearredamento fogge diverse: lisce, arricciate, a festone, con code a pieghe piatte o a cartoccio.

L’importanza del tessuto

Le tende velate saranno utili nel caso in cui si vogliano schermare le finestre in modo leggero senza appesantire la stanza e in questo modo far passare molta luce. Sono facilmente adattabili a qualsiasi tipo di arredamento grazie alla loro leggerezza e trasparenza e sono ideali nelle stanze in cui ci sia poca luce.

Se il nostro obiettivo è quello di proteggere la privacy la scelta ricadrà sulle tende oscuranti o occultanti con tessuti specifici in grado di isolare la stanza anche dal freddo.

I tessuti più scuri e pesanti sono da preferire nel caso di stanza ampie e luminose.

Possiamo scegliere tende in fibre vegetali come cotone, lino, ramié, juta, canapa o fibre sintetiche in mistocotrone o mistolino, in tela, jaquard, voile, devoré e fil coupé.

Quando si sceglie un particolare tessuto è importante considerare anche la facilità di lavaggio e manutenzione. In ogni caso bisognerà seguire le istruzioni riportate nella scheda prodotto e sull’etichetta applicata sulla stessa tenda con i relativi simboli. In generale le tende dovrebbero essere lavate con un ciclo delicato a 30° o 40°, soprattutto nel caso di tende bianche.

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria