Come rinfrescare i cani quando fa caldo

di Alice Marchese

Con l’estate non siamo i soli a non sopportare le alte temperature. Anche per gli animali è lo stesso. Ma come rinfrescare i cani quando il caldo è insostenibile? Si sa che alcune razze le notano di più rispetto ad altre, ma è importante prestare attenzione al loro benessere durante i mesi estivi. Ecco tutti i consigli.

Come rinfrescare il cane?

Ecco tutti i consigli per rinfrescare i propri cani:

  • Fai stendere il cane su un tappetino rinfrescante o un’asciugamano bagnato
  • Aggiungi alcuni cubetti di ghiaccio alla ciotola dell’acqua
  • Se puoi, compra una piscinetta per cani e rimpila con acqua fresca
  • Assicurati che il cane abbia accesso a zone di ombra
  • Porta sempre con te acqua durante le passeggiate
  • Sostituisci alcune porzioni di croccantini con cibo umido
  • Evita che il cane stia a contatto con superfici particolarmente bollenti. Puoi usare dei calzini per cani.
  • Porta il 4 zampe a fare la passeggiata o a giocare presto alla mattina e tardi alla sera
  • Prepara dei ghiaccioli dog friendly

Quali cani soffrono meno il caldo?

In generale i cani a pelo corto e sottile, come i Beagle, I Chihuahua e i Dalmata. Le razze di cani provenienti da climi caldi sono nate pronte per affrontare le alte temperature. Inoltre, i cani che venivano usati per fare corse e gare sono dei veri campioni contro il caldo.

Le razze di cani che soffrono di più il caldo

Ci sono alcune razze che non riescono a sostenere le temperature alte. Tutte le razze brachicefale hanno difficoltà a regolare la temperatura a causa dei loro passaggi nasali più brevi. (Ad esempio i i Bulldog, i Carlini e i Boston Terrier).
Bisogna anche prestare particolare attenzione a cani di taglia gigante, cani obesi, cani con molto pelo, cani anziani e cani diabetici.

Disidratazione nei cani: riconosci i segnali e agisci

I cani comunicano il proprio malessere con dei segnali specifici che non possono essere ignorati.

  • Occhi infossati
  • Letargia
  • Bocca secca
  • Depressione

Non tutti i segni di disidratazione sono facili da individuare. Se sospetti che il tuo cane sia disidratato ti consigliamo di andare dal veterinario.

Anche per i cani l’acqua è un’ottima soluzione. Prova usando diverse ciotole e aggiungi in una di esse una spruzzata di succo di carote, brodo di pollo o dei pezzi di frutta per incoraggiare l’animale a bere. Inoltre ad alcuni cani piace avere dei piccoli pezzettini di ghiaccio nell’acqua.

Tosare o non tosare il cane?

Se il tuo amico peloso ha un doppio mantello, come i Mastini o alcuni Terrier, capiamo che l’istinto ti porterebbe a tosarli. Facendolo, però, solo togliamo isolamento e protezione dal sole al cane.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Lavare un cane è importante e necessita di qualche accorgimento per sviluppare poi una buona tecnica. Un aspetto essenziale è quello di dargli il tempo di familiarizzare gradualmente con l’acqua. Un’idea potrebbe essere quella di posizionare l’animale in una vasca vuota: nel frattempo, lo si intrattiene con un giocattolo, lo si accarezza e ci si […]

2 min

A volte accade di trovare un uccellino ferito a terra e di non sapere cosa fare e come comportarsi. Seguendo i consigli dell’Ente Nazionale Protezioni Animali si può fare la cosa giusta. Cosa fare se troviamo un uccellino ferito Nel caso di rondini, rondoni e balestrucci, se troviamo un cucciolo a terra lo possiamo prendere. […]

2 min

I corgi reali presenti ai funerali della Regina Elisabetta. Durante la giornata dedicata all’addio a Elisabetta II, celebrata tra Londra e Windsor, erano presenti davvero tutti. A commemorare la sovrana defunta tutti i leader mondiali e capi di stato, oltre i suoi cari. Funerali della Regina Elisabetta: presenti i corgi reali Sandy e Muick (quest’ultimo […]

3 min

Tutti sono al corrente del grande della Regina Elisabetta II per i suoi cani corgi di cui si è presa cura in prima persona nonostante il principe Filippo “non sopportasse i loro guaiti” e avessero la (brutta) abitudine di mordere le caviglie agli ospiti poco graditi. A tal proposito alcuni ricorderanno che nel 1991 la […]