Come coltivare le orchidee in casa

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Le orchidee sono piante originarie dei tropici che fanno dei fiori molto scenografici e colorati. Alcune specie riescono ad adattarsi alle temperature delle nostre case e possono quindi vivere bene e fiorire anche in luoghi diversi. Questi fiori sono belli e sicuramente faranno una gran scena nel nostro ambiente casa, ma non dobbiamo tralasciare un particolare importante: le orchidee sono molto delicate e hanno bisogno di molte cure per far sì che crescano rigogliose.

[prodotti_amazon]
[amazon] Guida alla coltivazione delle orchidee [/amazon]
[amazon] Mix terriccio per orchidee [/amazon]
[amazon] Semi di orchidea 22 varietà [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Se volete coltivare delle orchidee in casa assieme alle piante di appartamento, è consigliato l’acquisto di specie specifiche: il Paphiopedilum insignis, la Miltonia, il Cymbidium oppure la Vanda. Dovete richiedere di farvele sistemare in vasetti contenenti un substrato di radici di osmunda decomposte miste a legno frantumato. Quando si acquista, l’orchidea ha già in dotazione una sorta di supporto, ricordatevi che va sostituito man mano che la pianta cresce.

 

Una volta tornate a casa con la pianta, riempite un contenitore o una vaschetta d’acqua, su cui poggerete al suo interno dei cocci di vasi messi al contrario e sulla loro sommità i vasi con le orchidee. Se non avete cocci potete riempire il contenitore con argilla espansa, in entrambi i casi garantiremo all’orchidea l’umidità che le serve per crescere e preservarsi al meglio.

 

Queste piante amano il calore e la luce, ma non devono essere esposte direttamente ai raggi solari perché potrebbero seccare le radici. Per capire meglio come tenerle ad una temperatura ideale, vi basterà stare attenti ai “segnali” che la pianta vi trasmette: se le foglie si ingialliscono, c’è troppa luce; se si accartocciano e non si formano germogli, la luce è troppo poca; infine, se appaiono macchie sulle foglie e i fiori vuol dire che la pianta “ha freddo” e va spostata in un luogo più caldo. Un luogo sconsigliato in cui collocarle è sicuramente il bagno, perché a causa dei vapori della doccia, è un ambiente troppo umido che rischierebbe di farle appassire.

 

Non bagnatele troppo, le radici potrebbero marcire con facilità, per farlo utilizzate un diffusore intorno al vaso, l’ideale sarebbe l’acqua piovana, poiché il cloro contenuto nell’acqua del rubinetto le danneggerebbe. Per capire se sia necessario darle l’acqua basta toccare il terreno o vedere se è umido, questo è il segnale che la pianta non ha bisogno di acqua.

 

Il periodo della fioritura è importante e, per far sì che duri il più a lungo possibile, bisogna controllare che la pianta non sia aggredita da parassiti. Per tenere “sotto controllo” il tutto, pulite accuratamente con un panno le foglie tutti i giorni, dato che la polvere non permette di catturare appieno i raggi del sole. Altra cosa importante è il fertilizzante, che va versato insieme all’acqua due volte l’anno, più volte se ci accorgiamo che la pianta comincia ad appassire.

 

Se avete un’orchidea grande bisogna spiantarla con attenzione e delicatezza, invasandola in un contenitore più grande, così da consentire alla pianta di avere le foglie aperte e il terreno sufficiente intorno per annaffiarle.

 

Questo è anche il periodo delle vacanze estive, e se avete un’orchidea sarà vostra premura preservarla nei giorni in cui non sarete a casa. Ma come fare? Potete prendere dei beccucci che contengono acqua, vi basterà andare in un negozio di giardinaggio qualsiasi per richiederne uno, così da mantenere la vostra orchidea fino al vostro ritorno dalle ferie. Altra cosa importante da ricordare è quella di lasciare almeno un’imposta aperta in una stanza dove collocherete la pianta.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]

Tra i servizi più cresciuti rispetto a febbraio 2024 l’allontanamento di insetti: +143% per la disinfestazione di zanzare e +83% per quella delle vespe  Problema muffa: rispetto a marzo 2023, crescono del 65% le richieste di intervento  Spring cleanings: sgombero di appartamenti, pulizie domestiche e cura del giardino tra i servizi più cercati nel solo […]