Cani in viaggio: regole di buon senso per ogni padroncino

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La mia ottimistica simpatia e disponibilità nei confronti dei proprietari di cani mi avrebbero indotto a considerare superflua la stesura di questo paragrafo. Ma tant’è che sono stato spesso smentito, meglio indugiare su qualche regoletta che rimanda al comune buon senso:

  1. Intanto, se la meta del viaggio non è una casa di proprietà, ma un hotel, pensione o camping, assicuratevi per tempo che i cani siano ben accetti e su eventuali regolamentazioni.
  2. L’aria condizionata è sicuramente una gran comodità, ma non manca di avere i suoi svantaggi, tanto più marcati nel caso dei cani che non ne sono abituati. Meglio scegliere di partire in orari non particolarmente afosi, senza dimenticare delle legittime soste.
  3. Evitate che il cane si affacci completamente con la testa fuori dalla macchina: potrebbe avere conseguenze, in particolare a livello di congiuntiviti.

È bene ricordarsi tutti i documenti relativi al cane:

Prima di mettersi in viaggio, è opportuno verificare lo stato di salute del proprio animale e una visita dal veterinario è sicuramente il miglior modo.

È consigliabile, inoltre, accertarsi che il nostro amico a 4 zampe sia in regola con le vaccinazioni. Un adeguato programma vaccinale può mettere Fido al riparo dalle principali malattie infettive: gastroenterite infettiva, cimurro, epatite infettiva, tracheobronchite infettiva, leptospirosi e rabbia.

Ritengo necessario che abbia iniziato per tempo la profilassi per la filaria presente in tutto il bacino del Mediterraneo e in Italia, in zone come Sardegna, Argentario, Isola d’Elba, Sicilia, ma ormai segnalato come endemico anche in Liguria ed in estensione a zone caldo umide e altre regioni del Sud. Il pericolo principale è rappresentato dal pappatacio (flebotomo), un insetto simile ad una piccola zanzara che può trasmettere la Leishmaniosi.

Il Libretto Sanitario viene compilato dal proprio veterinario di fiducia e deve essere sostituito dal passaporto comunitario, rilasciato dai servizi veterinari delle proprie AA.SS.LL., qualora il nostro amico in viaggio con il suo proprietario superasse i confini nazionali.
Anche nei Paesi Anglossassoni è stata abolita la quarantena.

Detto questo: BUON VIAGGIO E BUONA VACANZA A VOI E AL VOSTRO FIDO!!!

Michele Raffaelli. Dottore in Scienze del Comportamento Animale.
Educatore Cinofilo e Consulente Comportamentale.
Responsabile Education PetPRO

www.petpro.it

Leggi anche:

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]

Tra i servizi più cresciuti rispetto a febbraio 2024 l’allontanamento di insetti: +143% per la disinfestazione di zanzare e +83% per quella delle vespe  Problema muffa: rispetto a marzo 2023, crescono del 65% le richieste di intervento  Spring cleanings: sgombero di appartamenti, pulizie domestiche e cura del giardino tra i servizi più cercati nel solo […]