A scuola di uncinetto tunisino: come fare il punto gobelin

di cinziaR


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’uncinetto tunisino, per chi ancora non lo conoscesse, è un uncinetto lungo come un ferro, originario della Tunisia, e che riesce a creare un punto detto “maglia tunisina”.

L’uncinetto tunisino si lavora in righe di andata e ritorno, tenendo il lavoro sempre sul diritto e senza mai girarlo: sulla prima riga (andata) si raccolgono tutti i punti e nella seconda riga (ritorno) i punti si chiudono. Come per il lavoro ai ferri, la riga di andata si esegue da destra a sinistra raccogliendo sull’uncinetto, sulla base di un punto a catenella, tutte le maglie.

La riga di ritorno si esegue da sinistra verso destra chiudendo via via tutte le maglie del lavoro. L’effetto della lavorazione eseguita con l’uncinetto tunisino è proprio quello di un tessuto,con una trama molto fitta.
Vediamo come fare il punto gobelin con l’uncinetto tunisino.

Come fare il punto gobelin

Materiali

  • Uncinetto tunisino n. 4-5
  • Filato adatto per il numero di uncinetto corrispondente

Schemi per il punto gobelin: istruzioni

Il punto gobelin è il punto base della lavorazione ad uncinetto tunisino e prevede uno schema con 4 righe di lavorazione per ogni giro di lavoro. Eccolo.

1° giro: avviate un numero pari di catenelle con l’uncinetto tunisino, ad esempio 12 e partite con il primo giro:

  • 1a riga: lavorate le maglie fino alla fine per ottenere 12 asole
  • 2a riga: senza girare il lavoro uscite per fare ritorno da una asola e poi da 2; Lavorate 2 asole alla volta e in questo modo otterrete le “barrette” del punto tunisino
  • 3a riga: lavorate direttamente nel secondo spazio la prima maglia di questo giro di lavoro. A questo punto potete lavorare le vostre 12 barrette negli spazi tra le barrette della 2a riga. Lavorate ogni spazio, compreso l’ultimo punto che chiderete per ottenere la 12ma asola
  • 4a riga: Uscite da una catenella e poi a seguire di 2 in 2 e avete ottenuto il primo giro del punto gobelin.

2° giro: entrate tra la prima e la seconda barretta e ripetete lo schema di punto gobelin del primo giro.

Qui trovate il video del punto gobelin con lo schema per l’uncinetto tunisino.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il decluttering, termine inglese che si può tradurre come “fare ordine“, è una pratica sempre più diffusa che mira a eliminare il superfluo per fare spazio al necessario. In un’epoca in cui siamo continuamente bombardati da oggetti, informazioni e stimoli visivi, la necessità di semplificare la nostra vita diventa sempre più pressante. Ecco perché è […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]