Psicologia dello sport: sette strategie degli atleti che possono migliorare la propria vita

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Qualsiasi prestazione sportiva deve essere accompagnata non solo da un’adeguata preparazione atletica, ma anche da un attento lavoro di psicologia, capace di potenziare la concentrazione sotto stress e la costanza durante l’allenamento.

Esistono tante tecniche che i professionisti dello sport utilizzano e che possono tornare utili nella vita di tutti i giorni.

Scopriamo sette strategie usate dagli sportivi per migliorare le proprie performance.

Impara a stare nel presente

Uno degli errori più comuni è quello di proiettarsi nel futuro o nel passato, dimenticando di goderci il presente. Quando si pensa al futuro il rischio è quello di farsi prendere dall’ansia e vivere gli eventi futuri con angoscia, rovinando in questo modo anche il presente.

Un altro comportamento frequente è quello di rimuginare sul passato e vivere un costante senso di colpa e di inadeguatezza.

Per migliorare la nostra vita l’obiettivo deve, pertanto, essere quello di stare nel presente e vivere la vita con una maggiore intensità e consapevolezza. Una mente piena di pensieri è una mente distratta. Per riuscire a concentrarsi al meglio è necessario inibire gli elementi distraenti e tra questi anche i pensieri.

Descrivi le tue emozioni

Conoscere se stessi significa anche conoscere a fondo le proprie emozioni, dargli un nome senza giudicarle. Si tratta della cosiddetta mindfulness, la capacità di mantenere la mente nel presente e osservare il proprio stato d’animo in modo non giudicante.

Prestare attenzione a ciò che si prova è di fondamentale importanza per guardare i pensieri con distacco e lasciarli finalmente andare. Abbassare il livello di coinvolgimento può essere una strategia utile per migliorare le proprie performance nella vita di tutti i giorni.

La paura non è necessariamente un’emozione negativa

Uno dei pregiudizi più comuni è quello di ritenere la paura un’emozione negativa. In realtà se opportunamente controllata e interpretata la paura può essere un’emozione positiva, capace di salvarci dal pericolo e reale ed essere da stimolo per raggiungere le migliori prestazioni.

L’importanza del respiro

Per migliorare la nostra vita è importante saper regolare le emozioni, che passano attraverso il nostro corpo, ma anche agire sul corpo per stare meglio a livello emotivo. Uno dei sistemi più usati è quello di controllare il respiro. Quando si inspira si attiva il sistema nervoso simpatico, che svolge una funzione eccitante per il corpo e lo prepara ad affrontare meglio il pericolo. Quando, invece, espiriamo attiviamo il sistema parasimpatico, responsabile del rilassamento. Una respirazione consapevole può aiutare a mettersi in connessione con il proprio organismo e apportare innumerevoli benefici alla nostra vita.

Impara a prenderti cura di te per affrontare meglio lo stress

Uno stile di vita in grado di garantire il benessere fisico, con un regime alimentare sano e attività fisica regolare, permette di reggere meglio lo stress e la fatica, affrontando più serenamente gli urti della vita.

Fai una lista di obiettivi

Stilare una lista di obiettivi permette di raggiungerli con più facilità e ridurre l’ansia da prestazione. Si consiglia di realizzare un calendario settimanale, specificando le priorità giornaliere che non è possibile rimandare, prevedendo per ciascun obiettivo un tempo maggiore rispetto a quello richiesto così da liberarsi dall’ansia di un eventuale ritardo. Scrivere una lista servirà a fermare il flusso dei pensieri e mettere un po’ di ordine.

Prevedi nella tua routine pause e momenti per te

Tra le cose da fare deve essere sempre presente del tempo per se stessi. Che sia una corsa, un allenamento in palestra, la lettura di un libro o un’uscita in compagnia degli amici, il tempo per se stessi è fondamentale per migliorare il proprio benessere fisico e mentale.

Fare sempre una cosa alla volta

Nella società del multitasking, gli atleti hanno, invece, imparato a fare una cosa alla volta. Un carico eccessivo di compiti può, infatti, portare a un calo delle performance e danneggiare la propria salute.

Per essere più produttivi e meno stressati la soluzione migliore è quella di fare una cosa alla volta, così da aumentare la concentrazione sul singolo compito. Lavorare su una singola attività consente di allentare la tensione e permette di accrescere la motivazione ogni volta che il traguardo è stato raggiunto. Lavorare a un singolo compito ogni volta consente anche di dare priorità alle varie attività, concentrandosi subito su quella ritenuta più importante.  

Foto da Depositphotos.com

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Il bicarbonato è un ingrediente molto versatile utilizzato non solo per digerire, ma anche come dentifricio, alleato di bellezza per rendere luminosi i capelli, come scrub per il viso e la pelle, per il trattamento dell’acne e come detergente naturale. Nonostante i suoi molteplici usi e gli effetti benefici per la salute, bisogna stare molto […]

Il tumore al colon è senza dubbio uno dei tumori più insidiosi, noto per la sua natura subdola e la sua inclinazione a manifestarsi in tarda età, anche se sta cominciando a destare preoccupazioni anche tra i giovani. In base ai dati forniti dall’AIRC questo tumore rappresenta il 10% dei tumori diagnosticati a livello globale, […]